giovedì 25 giugno 2020

San Pietro Vernotico e Torchiarolo, denunce per truffa e minacce ai genitori

San Pietro Vernotico. I carabinieri della locale stazione hanno denunciato per truffa  un 34enne del luogo, attualmente detenuto in carcere per altri reati.
In particolare, l’uomo, nella prima decade di giugno scorso, ha attivato un contratto per la fornitura di energia elettrica utilizzando la carta d’identità ed il codice fiscale intestati a una donna di Porto Cesareo, estranea  al fatto, facendo così  gravare nei suoi confronti il relativo costo dell’operazione
I carabinieri della locale  stazione di Torchiarolo hanno, invece, denunciato in stato di libertà un 38enne del luogo, per minacce e danneggiamento. In particolare, l’uomo, dopo essere stato invitato dalla madre ad allontanarsi da casa a causa dei continui dissidi familiari, ha danneggiato del mobilio e si è allontanato proferendo minacce di morte e di incendiare l’abitazione.
Inoltre un 62enne, un 63enne e un 47enne, tutti e tre di Brindisi, e un 56enne di Cellino San Marco, sono stati denunciati per violazione degli obblighi derivanti dalla custodia giudiziale degli automezzi che gli erano stati affidati.