sabato 7 settembre 2019

Alla "Festa dell'uva" di Oria la "Fabbrica Folk" ed Enza Pagliara

Fabbrica Folk
    Oria. Nella suggestiva cornice del borgo medioevale dell’Alto Salento, si terrà domani, domenica 8 settembre, a partire dalle 17 la tradizionale “Festa dell’uva e del vino locale”. Farà rivivere la festa paesana con tanto di stornelli, brindisi e migliaia di brocche di vino, la “E20 Promoton”, nata dalla volontà di un gruppo di tre giovani amici volontari innamorati del territorio, nonché attenti conoscitori delle sue potenzialità culturali, storiche ed economiche.
Enza Pagliara
 La manifestazione prevede un laboratorio sulle voci, che un tempo alleggerivano il lavoro nei campi: voci senza tempo, che davano alle lavoratrici la forza dello stare assieme nel lavoro, utile per compensare la fatica della raccolta. La festa entrerà nel vivo con i laboratori artigianali e musicali a partire dalle 20 e 30, in piazza Lorch, subito dopo l’arrivo dei carretti. Quindi la premiazione del carro più bello e caratteristico. Subito dopo saliranno sul palco gli oritani “Sarchiatoria”, che animeranno la piazza per poi lasciare spazio ai “Fabbrica Folk”, la band salentina, che dal 2011 calca le scene delle più importanti rassegne musicali nazionali. Dopo il successo degli ultimi brani inediti “Inshallah” e “Il tuo ritorno”, la nuova formazione si appresta a trasformare la piazza di Oria in un’autentica festa di popolo con le sonorità popolari, che si uniscono alla verve del combat-folk.
  Insieme alla “Fabbrica Folk” si esibirà Enza Pagliara, una delle voci più belle della “Notte della Taranta”, reduce dall’ultimo Concertone di Melpignano, dove si è esibita al fianco di Elisa ed Enzo Avitabile. Uno spettacolo, che si preannuncia a dir poco scoppiettante, come si conviene ad una festa dell’allegria, che tradizione vuole coronava l’arrivo della  vendemmia ed il suo intrinseco valore aggregativo all’interno di una comunità dalle forti tradizioni rurali.