mercoledì 10 luglio 2019

Riso e sorrisi italiani per i bambini dell'orfanotrofio in Afghanistan

La consegna simbolica del riso


   Herat (Afghanistan). Mezza tonnellata di riso consegnata dal Contingente Militare italiano all’orfanotrofio maschile e femminile “Khuja Abdullah Ansari” di Herat. La consegna è avvenuta a Camp Arena sede del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W) composto da militari di Esercito, Marina, Aeronautica ed Arma dei Carabinieri,  attualmente a guida Brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli.
Alla cerimonia hanno partecipato il Capo Dipartimento Affari Sociali di Herat, Abdul Qayum Afghan ed entrambi i direttori dell’orfanotrofio, Zainab Barekzai e Gul Ahmad Abdul Rahman, accompagnati da una rappresentanza di 20 bambini festosi, che hanno così trascorso una giornata assieme ai militari italiani.
Il riso è stato donato da aziende vercellesi che, grazie alla sinergia sviluppata col Reggimento Artiglieria a Cavallo “Voloire” di stanza a Vercelli, hanno così contribuito alle attività di cooperazione civile-militare del Contingente italiano in Afghanistan a favore della popolazione locale.
Le aziende hanno potuto collegarsi in diretta video da Vercelli con Herat e far giungere il loro saluto alle autorità locali afgane ed ai piccoli ospiti.
Il riso verrà è destinato al confezionamento dei pasti nella mensa dell’orfanotrofio di Herat, che ospita 245 bambini e bambine provenienti da tutta la provincia.
 Nel ringraziare il Contingente italiano, Il capo Dipartimento Affari Sociali di Herat ha sottolineato l’importanza del contributo della comunità internazionale. “Il vostro- ha aggiunto rivolgendosi agli uomini e donne in divisa italiana- servirà soprattutto a questi bambini, alle nostre nuove generazioni”.
Resolute Support Mission è composta da militari di 41 nazioni, tutti uniti in un unico scopo, quello di contribuire all’addestramento, assistenza e consulenza a favore delle Istituzioni e delle Forze di Sicurezza locali al fine di facilitare le condizioni per la creazione di uno stato di diritto, Istituzioni credibili e trasparenti e soprattutto, Forze di Sicurezza autonome e ben equipaggiate. Questo percorso sta portando le Forze di Sicurezza afgane ad assumere il compito di garantire la sicurezza del Paese e dei propri connazionali.