giovedì 11 luglio 2019

La festa per la Madonna del Carmine si farà nel quartiere


I festeggiamenti religiosi in programma il prossimo 16 luglio  

San Pietro Vernotico. La protesta ha ripagato le aspettative dei residenti e dei componenti il Comitato “Madonna del Carmine”: la festa, anche quella religiosa, si  farà nel quartiere dove insiste l'omonima chiesetta. La messa sarà officiata in zona il 16 luglio prossimo. Le richieste del Comitato portate all’attenzione del vescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia, hanno, infatti, sortito l’effetto sperato dai cittadini, che nei giorni scorsi avevano dato vita ad una sorta di petizione popolare. In un documento avevano definito la decisione di abolire “la storica tradizione plurisecolare dei festeggiamenti nell’omonimo quartiere arbitraria ed unilaterale”.

  Documento, che è stato inviato alla Curia e sottoscritto da decine e decine di cittadini per sottolineare come “una tradizione lunga tre secoli non può morire dall’oggi al domani”- E che i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine “costituiscono una tradizione, che risale al ‘700. Non solo come solennità religiosa, ma anche come "forte tratto distintivo degli usi e costumi del paese, al pari di tutte le altre tradizioni religiose, che vengono celebrate negli altri rioni, in quanto patrimonio identitario della collettività”.
  A decretare, che la festività religiosa si dovesse celebrare nella chiesa matrice era stata, aveva, invece, spiegato nei giorni scorsi il priore della Confraternita, Teodoro Marzo, l’assemblea generale, deputata ad esprimersi nel merito. 
 Così, però, non sarà. Almeno per quest’anno il quartiere avrà, infatti, la sua festa civile e religiosa, così come accade ormai da tempo immemorabile.