giovedì 12 aprile 2018

Svetato furto nella sede dell'associazione culturale "Domenico Modugno"

Giuseppe Massari
 Si introduce nella sede dell’associazione culturale “Domenico Modugno, sulla centralissima piazza del Popolo, a San Pietro Vernotico, con l’intento di depredarla, ma viene sorpreso dai carabinieri ed arrestato. Giuseppe Massari, 43 anni, è stato posto ai domiciliari, dopo che è stato bloccato all’interno della vecchia sede municipale, dove ha sede l’associazione culturale intitolata al più illustre concittadino sampietrano, “Mister Volare”. L'uomo stava cercando di forzare con un cacciavite lungo 22 centimetri la grata interna, che consente l’accesso ai piani superiori. 
Il portone d'ingresso forzato
  A segnalare l’insolita presenza ai carabinieri è stato un cittadino, a testimonianza ciò della vicinanza e fiducia che le forze dell’ordine sono riuscite a guadagnarsi nell’opinione pubblica locale. La pattuglia dei carabinieri è giunta sul posto in pochi minuti ed ha notato come il portone d’ingresso fosse stato già forzato. All’interno dell’edificio i militari dell’Arma hanno sorpreso e bloccato Massari, che facendosi luce con la torcia del telefonino, ed armeggiando con il cacciavite, stava cercando di aprire anche la grata, che consente di accedere ai piani superiori dove ha sede l’associazione culturale “Domenico Modugno”. L'arnese da scasso è stato sottoposto a sequestro mentre su disposizione dell'Autorità Giudiziaria Massari è stato accompagnato presso la sua abitazione e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.