martedì 9 gennaio 2018

San Donaci, dall'affidamento ai servizi sociali al carcere. A Tuturano ritirata una patente di guida

Andrea D'Oria
 Dall’affidamento ai servizi sociali al carcere. Andrea D’Oria, 33 anni, è stato arrestato dai carabinieri di San Donaci, che hanno così eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio di sorveglianza di Lecce a seguito di accertate ripetute violazioni degli obblighi a cui era tenuto i  quanto in affidamento ai servizi sociali. 
Dopo le formalità di rito D’Oria è stato condotto nel carcere di Brindisi dove dovrà scontare un residuo di pena di un anno, un mese e 14 giorni di reclusione per reati inerenti gli stupefacenti.
Sempre a San Donaci i carabinieri, a conclusione di accertamenti effettuati a seguito di querela presentata da un 25enne di San Pancrazio Salentino, hanno denunciato un 17enne del luogo, per lesioni personali. Senza motivi apparenti il ragazzo ha procurato al 25enne lesioni personali giudicate guaribili con una prognosi di 25 giorni.
   A Tuturano, invece, i militari dell’Arma hanno  a piede libero un 24enne di Novoli, D.P., per essersi rifiutato di sottoporsi ad accertamenti sanitari finalizzati ad accertare l’eventuale assunzione di stupefacenti. Il giovane è stato, pertanto, segnalato anche all’autorità amministrativa per inosservanza della normativa sugli stupefacenti.
 E’ stato fermato per un controllo mentre era  alla guida di un’autovettura. La successiva perquisizione personale e veicolare ha permesso ai carabinieri di scoprire che il giovane aveva addosso nella tasca dei pantaloni 4 grammi di hashish, suddivisa in cinque dosi, ed altri 4 grammi di marijuana, contenuta in due bustine. 
La patente di guida è stata ritirata e lo stupefacente sottoposto a sequestro.