venerdì 12 gennaio 2018

L'Istituto comprensivo di San Pietro Vernotico sarà intitolato all'eroe della Grande Guerra, Ruggero De Simone

Ruggero De Simone
L’Istituto comprensivo di San Pietro Vernotico sarà intitolato alla Medaglia d’oro al Valore Militare Ruggero De Simone. E’ quanto ha deliberato il consiglio d’Istituto ed è quanto sarà a breve formalmente istituito dall’Ufficio scolastico regionale e provinciale, che prenderanno atto, così, della volontà espressa in sede locale.
Contrariamente a quanto comunemente la comunità pensava l’Istituto comprensivo a San Pietro Vernotico non era mai stato intitolato. All’eroe della Grande Guerra, il tenente degli "Arditi Alpini", è dedicata solo la vecchia scuola elementare del paese. Gli altri plessi scolastici portano il nome di Dante Alighieri, don Minzoni, don Nicola Valzani e De Gasperi. L’Istituto comprensivo è stato sinora genericamente indicato come quello di San Pietro Vernotico e nulla più.
 Così nei mesi scorsi la dirigente scolastica, dott.ssa Loreta Chirizzi, si è data da fare per colmare il vuoto, attivando delle vere e proprie consultazioni negli ambienti scolastici. Ed il nome scelto è stato quello del giovane ufficiale sampietrano deceduto sul Monte Piana, ad Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, il 22 ottobre del 1917. Esattamente un secolo fa. e due giorni prima della disfatta di Caporetto.

Il cippo su Mionte Piana
La Dott.ssa Chirizzi in videoconferenza
  Tra l’altro ai primi di dicembre scorso, in occasione del centenario della morte di Ruggero De Simone, caduto eroicamente in combattimento contro gli austriaci alla testa del suo plotone di “Arditi Alpini”, gli scolari di San Pietro Vernotico sono stati emotivamente coinvolti in una videoconferenza con  Auronzo di Cadore, promossa dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia di San Pietro Vernotico. I ragazzi hanno potuto così ascoltare dalla voce del presidente del locale Club Alpino Italiano,
Stefano Muzzi, e della dott.ssa Antonella Fornari, storica delle vicende belliche di Monte Piana, la storia di “Ruggero”, così come ancora oggi da quelle parti affettuosamente chiamano  il giovane tenente sampietrano De Simone. E quella dei “Ragazzi del 99” sacrificatisi a migliaia (sono stati più di 14mila) sul monte del bellunese.
La videoconferenza
 Nel centenario della sua morte, a settembre, Auronzo di Cadore ha dedicato due giornate alla memoria di De Simone. In quella occasione il Gruppo Anmi di San Pietro Vernotico insieme agli Alpini ha, tra l’altro, collocato una targa in bronzo e deposto una corona di alloro sul cippo eretto sul Monte Piana nel 1921 in memoria del sacrificio di De Simone.