giovedì 30 novembre 2017

Il prof. Magno:"Decaduta, per scadenza dei termini di legge, la tipologia di area ad alto rischio ambientale"

Prof. Franco Magno
Assisto e, mio malgrado, partecipo pure ed anche vivacemente, (comunque e sempre nel rispetto dei ruoli), al dotto esercizio sviluppato circa la posizione di Brindisi nelle varie graduatorie nazionali, relative alla così detta “qualità della vita”.
Ammetto, da brindisino verace ed ancorato a questa terra, di essere fortemente mortificato, quasi offeso, per come ed inarrestabilmente si continui a precipitare, non tanto nelle richiamate graduatorie, quanto nella convinzione che queste inducono a chi le legge, prefigurando un pessimo “quadro” rappresentativo della città.   
Nell’attenta lettura dei vari commentatori intervistati, non rilevo novità salienti rispetto a quelli riportati, dagli stessi, negli anni precedenti; il tutto appare come una filastrocca, ormai recitata per sfinimento, da coloro che da lustri si esercitano a disquisire di graduatorie  e di possibili soluzioni migliorative ma che, in fondo, hanno prodotto ben poco.   

Gli Alpini insegnano ai bambini afgani come difendersi dagli ordigni inesplosi

 Gli Alpini della Taurianense hanno concluso oggi, 30 novembre, a Camp Arena, in Afghanistan la campagna informativa rivolta ai bambini della regione di Herat, sui rischi connessi con il ritrovamento di ordigni inesplosi (UXO – Unexploded Ordinance) ed improvvisati (Improvised Explosive Device - IED) condotta nei mesi scorsi nelle scuole dell’ovest insieme alle Forze dell’Afghan National Defence Security Forces (ANDSF)Afgane.
 Nelle scorse settimane militari e poliziotti afgani, con il supporto degli specialisti militari italiani della cellula Counter-Improvised Explosive Device (C-IED), hanno spiegato nelle scuole ai più piccoli come riconoscere, evitare e segnalare questi ordigni alle forze di sicurezza, in modo da scongiurare incidenti. 
 I militari delle ANDSF sono stati istruiti e addestrati dagli advisor italiani del Train, Advise, Assist Command West (TAAC W).

A San Pietro torna a riunirsi l'assemblea del Pd: "Chi vuole telecomandare il nostro partito dall'esterno ha sbagliato i conti"

Rosetta Fusco
  E’ tornata a riunirsi lo scorso 27 novembre, dopo più di 2 anni di numerosi appelli pubblici e richieste da parte di alcuni ex consiglieri comunali, l’assemblea degli iscritti al Pd di San Pietro Vernotico alla presenza del segretario regionale, e commissario del circolo, Marco Lacarra, della segretaria provinciale Rosetta Fusco, e dei sub commissari Ermanno Manrca, Giampietro Rollo e Pierluigi de Luca.
  “Il disegno di chi vuole etero governare il Pd dalla sede di un altro partito va decisamente contrastato” è stata la determinazione alla quale l’assemblea è giunta. Evidente il riferimento a quegli iscritti del Pd, che hanno già formalmente aderito al nuovo movimento politico, Articolo 1, Mdp, disposti a fare da sponda al consigliere regionale, Giuseppe Romano.

Approdo Tap e "lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”,

Ernesto Musio
Dal responsabile politiche ambientali della Segreteria provinciale PD e  negli anni 90  capogruppo in consiglio comunale a San Pietro Vernotico e nel consiglio provinciale, Ernesto Musio, riceviamo ed integralmente pubblichiamo un commento sulla posizione assunta dal consigliere regionale Giuseppe Romano sulla vicenda del gasdotto Tap.
A leggere l’incauto comunicato del consigliere regionale Giuseppe Romano, esponente di Art.1, sembra di assistere a una riedizione in chiave politica de “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”, una sorta di scissione tra la vita immaginaria e/o immaginata e quella invece reale, realmente vissuta.

A San Vito dei Normanni il corpo senza vita dell'ing. Palmisano. Fendenti sul torace


Rinvenuto dai carabinieri nella tarda serata di ieri, 29 novembre, in un  casolare di campagna, in contrada "Varvolla", agro di San Vito dei Normanni, il corpo senza vita dell’ing. Domenico Palmisano, 70 anni, del posto, celibe e incensurato. 

La sua prolungata assenza era stata segnalata da alcuni suoi conoscenti. Gli accertamenti medico legali hanno appurato la presenza di fendenti da coltello sul torace della vittima. Sul posto il PM di turno in Procura a Brindisi, dott.ssa Paola Palumbo. 
 Indagini sono in corso da parte della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni e del Reparto Operativo di Brindisi.  .

martedì 28 novembre 2017

Ulì, l'olio della nuova scommessa di "Cantine Due Palme"

Punto vendita di "Cantine Due Palme"

Nuovo nato e nuova produzione in  “Cantine Due Palme”. Giovedì 30 novembre sarà ufficialmente inaugurato l’arrivo di un altro elemento fondante della tradizione alimentare salentina prodotto dalla prestigiosa azienda cellinese: l’olio. Presso il punto vendita  in via San Pietro 144, a Cellino San Marco, a partire dalle 18 e 30 sarà, infatti, presentato “Ulì”, disponibile per la degustazione in banchi d’assaggio dedicati, con offerta di panzerotti preparati al momento.

Scienza e fantascienza con il "Giorgi"al "Maker Faire Rome"

 Per il secondo anno consecutivo l’Istituto tecnico tecno,logico “Giovanni Giorgi” di Brindisi è tra i protagonisti della “V edizione di “Maker Faire Rome The European Edition 4.0”, che si svolgerà dal 1 al 3 dicembre 2017, presso la Fiera di Roma.
Maker Faire Rome è una manifestazione nata per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età, che vuole conoscere da vicino e sperimentare le invenzioni create dai makers. Idee che nascono dalla voglia di risolvere piccoli e grandi problemi della vita di tutti i giorni, o anche solo divertire e intrattenere.
 Maker Faire  è  un evento pensato per accendere i riflettori su centinaia di idee e progetti provenienti da tutto il mondo, anche dalle scuole, in grado di proiettare i visitatori nel futuro.
All’evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia, divertimento e business, l’I.T.T. “Giovanni Giorgi” di Brindisi parteciperà con un “Ascensore Didattico”, indispensabile nei laboratori di automazione degli istituti tecnici. Realizzato con parti di recupero, utilizza una scheda di controllo progettata e realizzata a scuola e può funzionare autonomamente, oppure essere pilotato da un qualsivoglia controllore. Inoltre, utilizza sensori e attuatori facilmente reperibili e a basso costo.
  Il progetto sarà presentato dagli studenti Laura De Clemente,  Alessandra Moretto,  Gabriele Pasulo della 3B articolazione Elettronica, guidati dal prof. Savatore Campeggio.
L’istituto brindisino sarà presente alla manifestazione anche con il Dispenser per Farmaci, con funzioni di diagnostica medica per anziani, non autosufficienti, ed il Robot creato dal gruppo di progetto  RoboCup, guidato dal prof. Diego Brando, che da anni si occupa di robotica educativa. Inoltre, a grande richiesta, sarà riproposto il progetto sulle Logiche Programmabili in partnership con Altera-Intel, che lo scorso anno ha riscosso grande successo.

Violazione degli obblighi: arrestato

Massimo Angelini
Arrestato dai carabinieri a Brindisi per violazione degli obblighi imposti della sorveglianza speciale, Massimo Angelini, 44 anni del posto. L’uomo è stato sorpreso alla guida di un’autovettura, nonostante la patente di guida gli fosse stata revocata.
Dopo le formalità di rito Angelini è stato associato presso la Casa Circondariale di Brindisi.
 Sempre a Brindisi i carabinieri hanno arrestato un uomo per maltrattamenti in famiglia. I militari dell’Arma hanno eseguito ni confronti dell'uomo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, poiché dall’inizio dell’anno 2016, dopo aver intrattenuto una relazione sentimentale con una donna, il suo rapporto è sfociato in continui maltrattamenti, tali da indurre la donna in uno stato di sottomissione psichica.
Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.     
 I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, hanno, invece, segnalato alla competente Autorità amministrativa, un 19enne del luogo, per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.
Il ragazzo, attualmente sottoposto al regime degli arresti domiciliari, a seguito di un controllo eseguito presso la sua abitazione, è stato trovato in possesso di 4 grammi e 60 di marijuana, suddivisa in 4 dosi. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.             
 I carabinieri di Latiano, infine, hanno denunciato in stato di libertà una donna, A.R., classe 84enne del luogo, per detenzione di una carabina. In casa aveva l'arma ad aria compresa appartenuta al coniyge defunto.

Carabinieri per la prevenzione e contrasto all'inquinamento ambientale

Carabinieri in campo per un controllo coordinato del territorio, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dell’inquinamento ambientale. Un’attività predisposta dal Comando Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, dal 6 al 27 novembre scorso. In particolare  nella provincia di Brindisi, sono stati effettuati a cura delle “Compagnie Carabinieri” in collaborazione con personale del “Gruppo Carabinieri Forestale”, servizi finalizzati al contrasto del fenomeno della dispersione e dell’abbandono incontrollato di rifiuti, fonte di rischio per la sanità pubblica.
In dettaglio sono stati individuati 29 siti adibiti ad abbandono incontrollato di rifiuti; identificate 6 persone per abbandono incontrollato di rifiuti, di cui cinque denunciate in stato di libertà ed una sanzionata amministrativamente. Una persona è stata denunciata in stato di libertà per realizzazione di opere in assenza di permesso ed  un’altra per inosservanza da parte del datore di lavoro in materia di salute e sicurezza. Una persona, inoltre,. è stata denunciata in stato di libertà per combustione illecita di rifiuti, un’altra per scarico di acqua e gestione di rifiuti non autorizzato ed un’altra ancora per abusivismo edilizio.   

Ceglie Messapica, diciottenne arrestato dalla Polizia per possesso di droga

  Arrestato dagli investigatori della Suadra Mobile, sezione antidroga, della Questura di Brindisi, e su disposizione del pm di turno in Procura posto ai domiciliari, un 18enne di Ceglie Messapica, Daniele Rogoli, per possesso di sostanze stupefacenti. 

La solidarietà degli Alpini in difesa dei valori e tradizioni del popolo afgano

 Con le Penne nere arrivano ad a Herat, in Afghanistan, libri, computer e attrezzature a favore del Dipartimento della Cultura e Informazione. Una donazione che gli Alpini hanno effettuato nell’ambito dell’Executive Plan 2017 (Area “Amministrazione Civile” – Settore “Sport e Cultura”) e che  consentirà al personale del Dipartimento di poter operare in maniera più efficace, offrendo  alla popolazione l’opportunità di poter fruire di centinaia di volumi incentrati sulla cultura, la storia e le tradizioni dell’Afghanistan.

lunedì 27 novembre 2017

San Pietro, nasce il Leo Club, associazione per giovani dediti al volontariato

Istituto Valzani
E’ stato costituito a San Pietro Vernotico il Leo Club, l’associazione giovanile del Lions Club International per ragazzi dai 12 ai 30 anni, che dedicano il loro tempo libero al volontariato ed al servizio della comunità. Un gruppo di 12 giovani volenterosi del territorio si uniranno così agli oltre 4mila in tutta Italia, che già operano secondo gli imperativi del club su “lealtà, entusiasmo, orgoglio”.

Brindisi, un arresto per droga

Sebastiano Manni

I carabinieri sequestrano un chilo e mezzo di sostanza stupefacente ed arrestano una persona, Sabastiano Manni, 41 anni, già ai domiciliari per la stessa tipologia di reato, addebitatogli ad aprile dell’anno scorso. Su disposizione del pm presso la Procura di Brindisi, dott.ssa Manuela Pellerino, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Brindisi.  

Il cane  Fighter in azione
 I carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Brindisi, nell’occasione coadiuvati da unità del Nucleo Cinofili di Modugno, addestrate per la ricerca di droga, hanno effettuato alcune perquisizioni domiciliari mirate al contrasto ed alla diffusione delle sostanze stupefacenti. Un’operazione che è stata predisposta anche su diverse segnalazioni al 112, per via di un continuo via vai di alcuni giovani, non residenti nel quartiere Sant’Angelo. Tra gli obiettivi dei carabinieri anche il controllo e la perquisizione domiciliare in casa Manni. Qui il cane Fighter, uno splendido esemplare di pastore tedesco “grigione” di 3 anni e mezzo non ha avuto difficoltà a trovare la droga, quasi un chilo di hashish e mezzo chilo di marijuana, custodita in uno zainetto in tessuto e accuratamente nascosta dietro un pannello decorativo nello scantinato di pertinenza dell’abitazione. Da qui l’arresto del 41enne brindisino

domenica 26 novembre 2017

Spara all'ex della moglie, ma colpisce la donna

Spara all’ex convivente della moglie, ma colpisce la donna. Arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Villa Castelli e dai militari dell’Arma della Compagnia di Francavilla Fontana Silvio Bellanova, 30enne del posto per detenzione e porto illegale di arma in luogo pubblico e tentato omicidio. Dopo le formalità di rito Bellanova è stato tradotto nel carcere di Brindisi.

sabato 25 novembre 2017

A Cellino San Marco "Woman in run" per dire no alla violenza sulle donne

Una intensa campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, "Rossocomeamore”, lanciata dall’associazione culturale del territorio “Il Cerchio delle Idee”, e condivisa con la Parrocchia ed il Comune, è in atto da alcuni giorni a Cellino San Marco. Culminerà domani, domenica 26 novembre, con la manifestazione podistica "Woman in run, di corso contro la violenza sulle donne", manifestazione che è stata organizzata dall’Avis, "Il Cerchio delle Idee", la Parrocchia San Marco e Santa Caterina, e con il patrocinio del Comune. 
  A partire dalle 10 e 30, donne e uomini, di tutte le età, saranno impegnati in un percorso cittadino addobbato per l’occasione con fiocchi e drappi rossi. Al termine una breve, ma intensa rappresentazione teatrale.

Carabinieri, arresti in provincia e sequestri di discariche abusive

Michele Muscogiuri
Eseguita dai carabinieri di Brindisi Casale un’ordinanza di arresti ai domiciliari emessa dal Giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di Michele Muscogiuri, 27enne del posto, ritenuto responsabile di rapina impropria e violenza a pubblico ufficiale.
Il giovane era stato tratto in arresto in flagranza di reato la sera del 20 novembre scorso, all'interno del centro commerciale "Leroy Merlin", per aver asportato delle lampade a led e tentato di fuggire ,colpendo al volto con un pugno un addetto alla sicurezza.
 I carabinieri di Carovigno hanno, invece, eseguito un ordine di arresto ai domiciliari, emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di un 47enne del posto, che dovrà espiare la pena di 1 anno di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce, per fatti commessi a Carovigno dal luglio 2012 al gennaio 2013.
I carabinieri di Francavilla Fontana, inoltre, hanno notificato un’ordinanza di divieto di “avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa” nei confronti di un presunto stalker, un 33enne del posto.Il provvedimento è scaturito al termine delle indagini dei militari dell’Arma che hanno evidenziato le reiterate condotte moleste poste in essere dal 26 settembre al 15 novembre scorsi nei confronti della ex convivente.
 Nel corso di un servizio coordinato a largo raggio finalizzato al contrasto dell'inquinamento ambientale i carabinieri di San Pancrazio Salentino hanno denunciato a piede libero per attività di gestione rifiuti non autorizzata, i coniugi G.A., imprenditore 73 anni, e P.G., 45, entrambi del luogo. Il marito in quanto titolare di ditta individuale di "cernita di materiale ferroso" e la donna, proprietaria di un terreno di 155 metri quadri, hanno esercitato un’attività di gestione di rifiuti speciali non pericolosi, in assenza della prescritta autorizzazione, realizzando sul terreno di fatto una discarica abusiva composta da materiale ferroso, plastica e pneumatici, che è stata così sequestrata.
Sempre nell'ambito della stessa attività i carabinieri di Carovigno hanno deferito in stato di libertà S.R., 41enne del posto, amministratrice unica di una società di produzione di materiali edili, sita in agro di Carovigno. Nel corso di un’ispezione i carabinieri hanno accertato la realizzazione di opere strutturali, mediante l’impiego di ferro e lamiere, in assenza di permesso a costruire, che sono state, pertanto, sottoposte a sequestro.
 Sempre a Carovigno i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato in stato di libertà, per inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità, S.G., 35enne del posto. L'uomo, sottoposto agli arresti domiciliari, nel corso di un controllo non è stato trovato in casa, in violazione alle prescrizioni imposte.
  Denunciato a piede libero dai carabinieri di Latiano per minaccia C.A., 32enne di Francavilla Fontana. Per problematiche connesse a motivi di vicinato, il giovane  ha minacciato con una pistola, successivamente risultata essere un giocattolo, il confinante di un appezzamento di terreno,  un pensionato 83enne di Francavilla Fontana. I militari dell’Arma contattati dalla vittima, prontamente intervenuti, hanno provveduto al sequestro dell’arma giocattolo, priva del tappo rosso.
A Cisternino, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fasano hanno rinvenuto llo scorso 22 novembre un'autovettura Fiat Stilo, rubata quello stesso giorno.
 Dopo le formalità di rito, il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario.

San Pietro, convocata l'assemblea degli iscritti al Pd

 L’assemblea degli iscritti al Pd di San Pietro Vernotico è stata convocata per lunedì, 27 novembre, alle ore 17, presso la sala del New Boomerang, in via Firenze al civico 15, con all’ordine del giorno dei lavori la situazione politica generale e l’organizzazione interna al partito. Interverranno il segretario regionale Marco Lacarra e la segretaria provinciale Rosetta Fusco.
Come si ricorderà lo scorso 19 ottobre la segreteria regionale ha deliberato di procedere al commissariamento del circolo del PD di San Pietro Vernotico, nominando Il segretario regionale Marco Lacarra commissario del Circolo e sub commissari   Ermanno Manca, Pierluigi De Luca e Gianpiero Rollo, con il compito di fare chiarezza sull'anagrafe degli iscritti del 2016. Ciò al fine di consentire quanto prima la nomina di organismi dirigenti locali del Partito. 
  “Pertanto- si legge in un comunicato diramato dai sub commissari Manca, De Luca e Rollo- è stata convocata un’assemblea degli iscritti per discutere dell'organizzazione interna del circolo, l'individuazione di una sede idonea, e la ripresa dell'attività politica sul territorio, da tempo assente”.

venerdì 24 novembre 2017

Allarme per la strade gruviera per Torchiarolo, ma non solo

Incidenti a ripetizione sulla strada trappola, che da San Pietro Vernotico porta a Torchiarolo. L’ultimo in ordine di tempo questa sera, 24 novembre, per fortuna solo con danni all’autovettura. Negli ultimi 3 giorni la Polizia locale di Torchiarolo è intervenuta più volte in soccorso di automobilisti pericolosamente incappati nelle buche, che punteggiano la striscia d’asfalto, neppure fosse stata bombardata come in tempo di guerra.
 Buche trappola, che inevitabilmente provocano danni meccanici e costringono gli automobilisti sempre più spesso a ricorrere al carro attrezzi. Secondo gli “addetti ai lavori” è già un miracolo, che non ci sono stati finora feriti gravi. Le buche costringono sempre più spesso gli automobilisti a fermarsi al buio ed in condizioni di evidente pericolo. Se poi in una di quelle voragini ci dovesse finire dentro la ruota di una moto, solo un miracolo potrebbe salvare il conducente.  
  Non ci vuole molto per comprendere, che strade in quelle condizioni aperte al traffico obbligano gli utenti a giocarsi la propria incolumità con la roulette russa. Il guaio è che buche di quelle dimensioni e pericolosità non ci sono solo su quell’arteria provinciale. Nella vicina San Pietro, ad esempio, le strade gruviera sono, purtroppo, la regola. Ed i danni alle auto anche. Ci sono poi dei punti “strategici”, che gli automobilisti del posto conoscono e all’occorrenza evitano. La “trappola”, però, scatta inevitabilmente nei confronti di chi è poco pratico della zona. Anche in questo caso gli incidenti ed i danni ai veicolo non si contano più., c
on buona pace della sicurezza stradale.     

Domenica a Brindisi un convegno sul "Dopo di Noi"

Si terrà domenica, 26 novembre, inizio ore 10, presso il Laboratorio urbano “Movimenti” al quartiere Sant’Elia, in via Carena, 2, a Brindisi un convegno sull’applicazione della legge 112 del 2016 per il “Dopo di Noi”. Nel corso dei lavori saranno forniti elementi di approfondimento  del quadro normativo ed indicazioni rispetto  all’applicazione della normativa a livello regionale.
  Dopo i saluti seguiranno le testimonianza rese da una mamma, Margherita Cecchietti (Dal Lazio alla Puglia per Edoardo), da un utente, Luca Leuzzi, (Dalla struttura psichiatrica alla vita autonoma) e da un rappresentante dell’Arifass Ginosa, Angelo Riccardo, (L’importanza e la funzione dell’associazionismo familiare).   
  La relazione tra cooperativa e familiari sarà il tema trattato dal dott. Francesco Parisi, mentre l’avv. Giampaolo Ancora argomenterà sull’amministrazione di sostegno  e la tutela legale della persona con disabilità. La dott.ssa Augusta Massari, notaio, infine,
relazionerà su struttura e funzionamento dell’affido.
 L’incontro sarà moderato dal dott. Vito Musa. Seguiranno nel primo pomeriggio il dibattito e le conclusioni.
 L’iniziativa è rivolta alle famiglie. Ulteriori informazioni a info@cooperidano.it oppure allo 0831.411295

I soci di "Cantine Due Palme" protagonisti al Festival del Vino Cooperative "Vi. Vite" a Milano

Il centro di produzione di Cantine Due Palme
Cinquanta soci di Cantine Due Palme, la prestigiosa azienda vitivinicola di Cellino San Marco, domani 25 novembre e domenica 26 prenderanno parte al primo Festival del Vino Cooperative “Vi.Vite” in programma al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia – Cavallerizze, a Milano, dove è prevista la presenza complessivamente di circa 60 cooperative riunite protagoniste di seminari, workshop e degustazioni.

giovedì 23 novembre 2017

Il contingente italiano in Afghanistan per le pari opportunità. Il saluto del MInistro della Difesa, Pinotti

L'intervento del generale Biagini
 Organizzato dal contingente italiano si è tenuto presso Camp Arena, sede del Comando del Train Advise Assist Command West un simposio sul tema delle “pari opportunità in Afghanistan - le norme del domestic law e  del diritto internazionale, che lo disciplinano”. Obiettivo dell'iniziativa: approfondire e dibattere argomenti relativi al quadro normativo vigente e individuare le possibili e necessarie azioni per migliorare e facilitare  l’ingresso delle donne nel mondo del lavoro e delle istituzioni afghane.

Carabinieri, due arresti a Cellino San Marco

Caserma carabinieri Cellino San Marco
Tenta di intrufolarsi in un’abitazione, ma viene scoperto dall’anziana proprietaria e scappa via. Tutto inutile i carabinieri di Cellino San Marco lo hanno individuato ed arrestato. Si tratta di Pierluigi Giannetta, 30 anni, del posto, il quale dopo le formalità di rito è stato posto ai domiciliari. L’ordinanza  è stata emessa dal Giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Brindisi per tentato furto in abitazione. 
La sera del 10 ottobre 2017 Giannetta si era introdotto attraverso una finestra all'interno dell'abitazione, ma scoperto si era poi precipitosamente allontanato, senza portare via nulla.
 E sempre a Cellino San Marco i carabinieri hanno eseguito una ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Brindisi nei confronti di Giorgio Pagano, 26enne del posto, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Pierluigi Giannetta
Il giovane era stato arrestato in flagranza di reato la sera del 18 novembre, in seguito a una perquisizione domiciliare, perché trovato in possesso di 12 grammi di cocaina, occultata in una borsetta e un contenitore per caramelle, oltre a vario materiale utile per il confezionamento e la somma contante di 195 euro ritenuti provento di attività illecita.
  A San Vito dei Normanni i carabinieri hanno, invece, eseguito un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, emesso dal Tribunale per i Minorenni di Lecce, nei confronti di Francesco Lanzillotti, 25enne del posto.
Giorgio Pagano
Il giovane deve espiare la pena di 5 anni di reclusione e pagare una multa di mille euro per il reato di estorsione in concorso, commesso a San Michele Salentino il 10 ottobre del 2009. In quella occasione il giovane e un suo complice avevano costretto un coetaneo con percosse e minacce a farsi consegnare la somma di 100 euro a titolo di acconto sul complessivo importo di mille e 900.
Dopo le formalità di rito Lanzillotti è stato condotto nel carcere di Brindisi.
 Nel corso di un servizio coordinato a largo raggio e finalizzato al contrasto dell'inquinamento ambientale, i carabinieri di Villa Castelli hanno denunciato a piede libero per abusivismo edilizio, C.E., 44 anni del posto. L'uomo ha realizzato senza il necessario permesso a costruire in una piazza del centro abitato, una struttura fissa in legno e metallo in ampliamento del proprio esercizio commerciale. L'Ufficio Tecnico Comunale, interessato dai militari dell’Arma ha già emesso l'ordinanza–ingiunzione di demolizione.
  A Fasano, i carabinieri, su segnalazione di cittadini, il 15 novembre, hanno rinvenuto un'autovettura Fiat Panda, che era stata rubata il giorno prima  a Cisternino.
Francesco Lanzillotti
A Francavilla Fontana, il 16 novembre, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno, invece, rinvenuto un'autovettura Fiat Bravo anche questa il giorno a San Marzano di San Giuseppe in provincia di Taranto.
 Dopo le formalità di rito, i veicoli sono stati restituiti ai proprietari.
 I carabinieri di Mesagne, infine, hanno avviato indagini su un tentativo di truffa messo in atto nei confronti di una 78enne del posto.
Nel pomeriggio del 22 novembre, la donna è stata contattata sulla propria utenza telefonica fissa da una persona sconosciuta, la quale riferiva che il figlio, a seguito di un incidente stradale, era stato trattenuto in una caserma dei carabinieri e che occorreva una somma di denaro come cauzione. L'amzoana è stata invitata a contattare il 112 per verificarne la veridicità. Cosa che ha subito fatto ricevendo conferma di quanto le era stato comunicato prima. Solo che a parlare era sempre la stessa persona, la quale in realtà, non aveva mai interrotto la telefonata.  Circostanza fortuita ha voluto che proprio in quel frangente in casa dell’anziana donna è arrivato il figlio. La donna ha così interrotto la conversazione ed ha informato dell'accaduto la locale stazione dei carabinieri. 


mercoledì 22 novembre 2017

Le domande degli scolari del "Valesium" di Torchiarolo sulla Carta Costituzionale


  Nell' ambito delle iniziative per  i 70 anni della nascita della Carta Costituzionale Italiana, l’Istituto comprensivo “Valesium” di Torchiarolo ha programmato per domani, 22 novembre, alle ore 9, presso il plesso di via Lomarchese, un primo incontro sul tema con un esperto giurista, l’avv. Viviana D’Amico, la quale spiegherà agli alunni i 12 Principi Fondamentali.

Già da alcuni mesi i docenti hanno attivato appositi laboratori per conoscere, riflettere, scrivere, disegnare ed approfondire le tematiche connesse con la nascita della Carta Costituzionale.
Diritti e doveri a scuola, a casa, nel gruppo sociale perché inviolabili?: queste alcune delle domande poste dai ragazzi, alle quali risponderà l’avvocato D’Amico del foro di Lecce nel corso dell’incontro, al quale prenderà parte il dirigente scolastico Tonio De Blasi.

Bloccato ed arrestato dai carabinieri presunto estortore

Luigi Carparelli
Incassa l’estorsione, ma viene bloccato dai carabinieri ed arrestato. Luigi Carparelli, 27enne del luogo è stato arrestato in flagranza di reato  a conclusione di una specifica attività d’indagine condotta dai carabinieri di San Vito dei Normanni. Dopo aver ricevuto una denuncia da parte di un cittadino relativa ad una richiesta estorsiva per un importo di mille e 300 euro, i militari dell’Arma coordinati dall’Autorità Giudiziaria, hanno organizzato una consegna pilotata del danaro con tanto  di servizio di osservazione e immediato intervento. L’operazione si è conclusa nel parcheggio di un centro commerciale a San Vito dei Normanni, dove la vittima ha consegnato il danaro in una busta a Carparelli. Non appena consumata l’estorsione sono intervenuti i carabinieri, che hanno bloccato Carparelli e lo hanno condotto in carcere a Brindisi.
I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno, invece, tratto in arresto una donna, C.E. 40 anni del posto, per furto aggravato di energia elettrica per una somma complessivamente stimata in 11mila euro. Dopo le formalità di rito così come disposto dall’autorità giudiziaria la donna è stata posta in libertà.     A San Donaci i carabinieri, infine, hanno denunciato in stato di libertà G.C., 48 anni, del luogo, per guida in stato di ebbrezza. Fermato per controlli nel centro abitato mentre era alla guida della sua auto, l’uomo è risultato positivo all’alcool test. A seguito dell’accertamento gli è stata ritirata la patente di guida.


 

martedì 21 novembre 2017

Circonvenzione di incapaci: arrestata una donna

Grabrielle Dimitri
San Vito dei Normanni (Brindisi). Circonvenzione di incapace, truffa aggravata ed estorsione in danno di anziani e invalidi: queste le accuse a seguito delle quali i  carabinieri di San Vito dei  Normanni hanno arrestato Gabriella Dimitri, 32 anni, originaria di Melendugno, in provincia di Lecce, ma da tempo domiciliata nella cittadina sanvitese. Dopo le formalità di rito la donna è stata posta ai domiciliari. L’ordinanza di custodia cautelare  è stata emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, per reati che avrebbe commesso a partire da luglio dell’anno scorso in San Vito dei Normanni e Carovigno.

domenica 19 novembre 2017

"Parla come badi" in scena al "Giorgi"

“Parli come badi! – Viaggio nell’Italiano che cambia” è lo spettacolo che martedì 21 Novembre, alle 17, sarà rappresentato nell’aula magna “Paolo Borsellino” dell’I.T.T. “G. Giorgi”,
da alcuni studenti del quarto e quinto anno.
Il lavoro è incentrato sulla Lingua Italiana, in particolare sui mutamenti in atto già da diverso tempo. 
La manifestazione, interamente ideata da docenti e studenti del noto istituto brindisino, è aperta alla cittadinanza.

Carabinieri, arresti per droga a Cellino San Marco e San Pancrazio Salentino

 Arrestato in flagranza di reato dai carabinieri, a Cellino San Marco, Giorgio Pagano, 26enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Il giovane, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 12  grammi di cocaina, abilmente occultata all’interno di una borsetta e di un contenitore per caramelle, altre a vario materiale utilizzato per il confezionamento e 195 euro ritenuti provento dell’attività illecita. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.
Dopo le formalità di rito Pagano, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto in regime di arresti domiciliari.
Damiano Pennetta
 Ed in flagranza di reato i carabinieri hanno arrestato, a San Pancrazio Salentino Damiano Pennetta, 26 anni, di San Donaci, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione personale e domiciliare, Pennetta è stato trovato in possesso di otto grammi di cocaina, suddivisa in diciotto dosi, nascoste in alcuni indumenti intimi, oltre a 505 euro, ritenuti provento dell’attività illecita. Droga e danaro sono stati sequestrati.
Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria e dopo le formalità di rito Pennetta è stato posto in regime di arresti domiciliari.
Giorgio Pagano
 I carabinieri di Ostuni, infine, hanno denunciato in stato di libertà V.V., 39 anni, del luogo, per danneggiamento e incendio. I carabinieri hanno accertato che l’uomo a seguito di un dissidio di natura familiare, avrebbe provocato mediante l’utilizzo di liquido infiammabile, un incendio e danneggiato parzialmente un’autovettura parcheggiata per strada. L’incendio ha coinvolto anche un’altra auto.


sabato 18 novembre 2017

I carabinieri chiudono il cerchio sui complici della tragica rapina a Francavilla Fontana


Alle prime luci dell’alba di oggi, 18 novembre, i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana hanno eseguito  un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi, Paola Liaci, nei confronti di 3 pregiudicati del luogo,  Salvatore Desiato, 50 anni, Alessandro Taurisano,  25,  e Leonardo Leuzzi, 55, a  vario titolo ritenuti coinvolti nella rapina materialmente effettuata lo scorso 23 gennaio da  Pasquale Giannoccaro, Roberto Fantasia e  Gaetano Fiorile, tutti di Conversano, in provincia di Bari. 
  Come si ricorderà uno dei 3 esecutori materiali di quella rapina, Gaetano Fiorile, rimase colpito a morte  da un colpo di fucile al torace esploso accidentalmente da un complice. Gli altri due presunti rapinatori, Giannocaro e Fantasia, sono già stati  assicurati alla Giustizia. Un altro complice,  Rocco Murro, 34 anni, anche lui di Conversano, è stato arrestato il 27 marzo con l’accusa di aver condotto sul posto della rapina, a Francavilla Fontana, il terzetto e di aver poi prelevato con la sua auto nella vicina Villa Castelli. I due rapinatori in fuga vi erano arrivati dopo aver abbandonato il complice ferito a morte e rapinato una donna della sua auto, con la quale erano poi rimasti a secco.
Salvatore Desiato
Leonardo Leuzzi
 I militari dell’Arma hanno, inoltre, accertato che subito dopo la tragica rapina ed essere rientrati a Conversano, la convivente di Giannoccaro, consapevole della provenienza di quel danaro,  consegnò 200 euro alla madre di Fantasia. Per questo motivo le due donne sono ora indagate a piede libero per ricettazione. 
  A mettere i carabinieri sulla pista dei 3 presunti complici arrestati questa mattina è stato il particolare, che la vittima della rapina fosse “un abituale trasportatore di ingenti somme di denaro della ditta “Distante S.u.r.l.”,  già nel 2014  vittima di un’altra rapina, che ai malviventi fruttò allora quasi circa 130mila euro. Per gli investigatori dei carabinieri i rapinatori dovevano aver avuto un basista, poi individuato in Salvatore Desiato. Fu lui, secondo l’accusa a fornire ai complici precisi e particolari determinanti sulle abitudine della vittima designata (spostamenti di denaro, orari, etc.) utili ad effettuare il colpo. Oltre ad aver fornito  loro un’autovettura, una Ford Focus, da lui stesso  rubata qualche ora prima.
 Taurisano è stato arrestato, invece, per aver cercato di depistare le indagini fornendo indicazioni false agli investigatori circa i suoi movimenti quel giorno della rapina, con l’obiettivo di coprire Desiato.
Alessandro Taurisano
 Nell’ambito delle indagini i carabinieri hanno inoltre  acquisiti altri gravi indizi di colpevolezza a carico di Desiato, Taurisano, e Leonardo Leuzzi (il terzo degli arrestati di questa mattina) circa  un tentativo di rapina nei confronti di un ragioniere di una cooperativa agricola di Francavilla Fontana, messo in atto lo scorso 5 giugno, quando nel pomeriggio Taurisano prelevò con la sua auto Desiato e Leuzzi  dalle loro abitazioni e,  armati di pistola, volto coperto da passamontagna e mani da  guanti lattici, attesero il passaggio del ragioniere. Il colpo fallì perché quel giorno il cassiere aveva cambiato turno di lavoro. 
Infine nell’eseguire i provvedimenti di arresto questa mattina i carabinieri, coadiuvati da unità cinofile del Nucleo di Modugno, hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno dell’abitazione di Taurisano, circa 30 grammi di marijuana, un bilancino e materiale per il confezionamento. Mentre nella sua autovettura hanno rinvenuto un passamontagna, guanti in lattice e, in un muretto a secco prospicente l’abitazione, una pistola Beretta cal. 6 e 35, completa di due caricatori e 13 cartucce, oltre a 23 dosi di cocaina, per complessivi 16 grammi ed altri  180 grammi di marijuana

"Bella Vigna" per il rilancio del settore dell'uva da tavola

Lo staff di "Bella Vigna"
  Un premio al miglior vigneto di uva da tavola con la convinzione, che dal cambiamento culturale possa nascere il successo economico. Questo l’obiettivo di “Bella Vigna”, l’associazione nata con l’obiettivo di imprimere una svolta nella cultura in vigna, anche in un settore prettamente commerciale, come quello della produzione di uva da tavola. 

Musio: "La politica brindisina arrivi con le idee chiare all'appuntamento con la chiusura della centrale di Cerano".

Ernesto Musio
Da Ernesto Musio, già capogruppo del Pci-Pds alla Provincia, riceviamo e pubblichiamo il seguente intervento sulla chiusura della Centrale Enel di Cerano, prevista nell'ambito della strategia energetica nazionale per il 2025.
  Chiusura della centrale di Cerano entro il 2025: agire come nel ’96, andare oltre il ‘96. Con circa venti anni di ritardo la questione energetica brindisina riprende il suo giusto e, ci auguriamo, definitivo binario. 
Ma la Convenzione del ’96 sugli assetti energetici brindisini recava in sé una “visione”, nasceva da un progetto di futuro, anche se essa fu subito frantumata dalle liberalizzazioni “alla cieca” di Bersani. Oggi invece è tutto “necessitato” dalla non più derogabile esigenza dei tempi, compendiata con la Strategia Energetica Nazionale, nella quale ovviamente la centrale di Brindisi riveste un’importanza fondamentale, per la significativa quantità di energia elettrica che storicamente ha fornito e continua a fornire al Paese.

venerdì 17 novembre 2017

Strada strappola: appello per metterla in sicurezza

La strada trappola
Una strada priva di illuminazione, senza segnaletica e punteggiata da profond buche. La provinciale che San Pietro Vernotico porta a Torchiarolo è ormai un percorso di guerra in grado di mettere seriamente a rischio l'incolumità gli automobilisti. L’ennesima segnalazione di pericolosità verso la struttura tecnica dell’Amministrazione provinciale è partita anche oggi, venerdì 17 novembre, dalla Polizia locale di Torchiarolo. Da Brindisi hanno assicurato, che non appena le condizioni meteo lo consentiranno l’arteria sarà rattoppata. 
 Non solo. Saranno anche avviati i lavori a suo tempo sospesi per l’allargamento della carreggiata. Lavori che, anche questi sarebbero dovuti iniziare dall’inizio del mese, ma che sono stati rimandati per vie delle continue piogge di questi giorni. Gli operai hanno solo fatto in tempo a piazzare i paletti che delimitano la carreggiata da allargare.
avv. Michele Lariccia
  Si vedrà. Intanto sulla pericolosità di quell’arteria si registra anche un comunicato da parte del vice coordinatore provinciale di "Forza Italia", e responsabile fascia sud Brindisi, l’avv. Michele Lariccia, il quale definisce “assurdo, che chi di competenza faccia ancora finta di niente, mettendo in pericolo la salute e l' incolumità dei tantissimi utenti”. Ed aggiunge come “Maurizio Bruno, che nei prossimi giorni potrebbe essere sfiduciato dalla carica di sindaco di Francavilla Fontana, possa decadere anche da presidente della Provincia di Brindisi”. 
 “Chi si occuperà della questione?” – si domanda Lariccia, il quale riscontra, tra l’altro, come l' ing. Ingletti, responsabile dell’ufficio tecnico della Provincia, pare nel frattempo abbia chiesto il trasferimento presso altro Ente”.


Spettacolare incidente stradale. Anzi, no: è la scena di un videoclip del regista sampietrano Russo per "Trapano", il nuovo singolo del rapper Madman

Madman
 La segnalazione arriva da un allarmato automobilista. “Saranno sei o sette auto coinvolte. Sul ponte. Quello appena completato ed ancora non aperto al traffico. Alcuni veicoli sono capovolti”. Pomeriggio plumbeo. Pioviggina. “Sarà appena successo. Le ambulanze non sono ancora arrivate”- aggiunge l’automobilista di passaggio-. Pochi minuti e siamo sul posto. Una scena, che fa temere il peggio si presenta ai nostri occhi.
  “E i feriti, dove sono?”- ci chiediamo -.Da un veicolo capovolto esce una copiosa colonna di fumo. Per terra un vecchio motorino. Il selciato è coperto da paraurti. Altri penzolano dalla carrozzeria delle auto incidentate e sparse su oltre un centinaio di metri di asfalto sul canale “Infocaciucci”, l’arteria pluviale appena allargata nel punto in cui interseca la circonvallazione est di San Pietro Vernotico.
  I feriti? Quelli non ci sono. Per fortuna. Un nugolo di persone si muove compatto sotto un capace ombrello, al riparo dalla pioggia. Armeggia con una piccola cinepresa. Una voce si alza nel silenzio: “Il fumo. Fate uscire il fumo dal veicolo capovolto”.
Mauro Russo
  E’ il momento di tirare un sospiro di sollievo: diavolo siamo nel bel mezzo di un set cinematografico. Si gira: una ragazza a cavalcioni di una due ruote da cross, si volta, accenna ad un sorriso beffardo, e guarda dall’altra parte. La finzione scenica prevede che abbia gli occhi coperti. 
  Tra i giovani che si danno da fare ed armeggiano con le riprese c’è Mauro Russo. Sempre lui. Il giovane regista sampietrano di successo, che firma i videoclip di cantanti e rapper tra i più quotati sulla scena musicale italiana. Uno per tutti: “Il volo”. 
 Russo sta girando il videoclip per il nuovo singolo del rapper salentino Madman, il “Trapano”, prodotto da Pherro, in uscita l’anno prossimo con il contributo dell’etichetta “Universal Music Italia”.
  Un gruppo di giovani sampietrani assiste divertito alle riprese. Il regista Russo decreta la fine del lavoro. Per oggi basta. E’ il momento di rimuovere i veicoli incidentati. Se ne occupa la squadra della ditta Tarantini. Il buio della sera cala sulla scena. Mauro Russo è soddisfatto. Un altro videoclip musicale destinato al successo sta per prendere forma sotto la sua regìa. Ed ancora una volta sullo sfondo di quelle scene ci sarà a fare da cornice  come sempre la magica terra salentina, così cara al regista sampietrano.