giovedì 29 giugno 2017

Polizia, un arresto per armi e droga

Nuovo brillante risultato ottenuto dagli investigatori della Mobile, ed in particolare dai componenti dell’Unità Anticorruzione e della specializzata Sezione “Antidroga”, sul fronte della lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. 
 Nel primo pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato hanno sottoposto a perquisizione domiciliare ed arrestato un giovane brindisino di 27 anni, Silvio Mura. Il giovane su disposizione dell’Autorità giudiziaria è stato posto ai domiciliari.

  Mura è stato trovato in possesso di 3 distinti involucri di pellicola trasparente contenenti sostanza al narcotest risultata essere del tipo marijuana: il primo del peso di  245 grammi, il secondo di 101 e l’ultimo di 40. 
In un contenitore in plastica per alimenti trasparente c’era, inoltre, altra marijuana complessivamente del peso di 14 grammi e 7 decimi. I poliziotti hanno rinvenuto anche due bilancini elettronici di precisione e tutto il “necessaire” per il taglio ed il confezionamento in dosi della droga (forbici, taglierino con la lama annerita, trita erba in metallo, buste in cellophane con ritagli di forma circolare e un rotolo di nastro isolante).
 A seguito di un ulteriore ed approfondito controllo in un armadio della camera da letto, gli investigatori della Squadra Mobile hanno, inoltre, rinvenuto la riproduzione di pistola tipo revolver modello Pyton, apparentemente modificata per sparare cartucce vere e pronta all’impiego con 6 cartucce di cui 5 calibro 38 special ed 1 calibro 38 magnum già inserite nel tamburo. Rinvenute anche quattro fascette autobloccanti in plastica di colore nero, un paio di occhiali da sole di colore nero ed un cappello tipo borsalino.
  Sono previsti ulteriori approfondimenti di natura tecnico-scientifica sulla pistola.