domenica 29 maggio 2016

Torchiarolo, "Lista civica Con Voi" censura la gestione dei rifiuti

Avv. Sara Sardelli
 E’ polemica sulla gestione dei rifiuti a Torchiarolo. Il gruppo consiliare “Lista civica Con Voi”  fa il punto della situazione e rileva come la gara d’appalto con la quale l’amministrazione comunale ha recentemente affidato l’incarico della raccolta rifiuti solidi urbani in paese, e sulle marine, sia stata impugnata e sospesa per 2 volte. E così pure una sua ordinanza sindacale.
 L'avv. Sara Sardelli e Gianpiero Orlando della “Lista civica Con Voi” inoltre, bollano il servizio effettuato sul territorio come pessimo. Ed aggiungono, che “la raccolta dei rifiuti si protrae sino a mezzogiorno, mentre le marine sono state abbandonate”. 
  Non solo. L’opposizione consiliare sottolinea come “il  costo del servizio sia uguale al passato per le casse comunali, ma con servizi dimezzati”. Mentre “il numero di operai impiegato è inferiore e alcuni dipendenti, anche torchiarolesi, sono stati mandati a casa”.

venerdì 27 maggio 2016

Raccolta rifiuti, il giallo di Torchiarolo

Castello
La Polizia locale accertava e segnalava presunte irregolarità nell’espletamento del servizio di igiene urbana, mentre l’ufficio tecnico comunale rilasciava certificati attestanti la regolare esecuzione. Giallo al Comune di Torchiarolo, a seguito di un contenzioso davanti al Tar di Lecce a cui si è rivolta la ditta, che espletava il servizio, Reteservizi, perchè esclusa dalla gara ponte con la quale l’amministrazione comunale lo ha ora affidato alla Monteco.

giovedì 26 maggio 2016

Ambiti riconoscimenti all'orchestra del Comprensivo "Manzoni", di Cellino San Marco.

L'orchestra del Comprensivo "Manzoni" di Cellino San Marco
L'orchestra dell'Istituto Comprensivo "Manzoni", di Cellino San Marco, colleziona ambiti riconoscimenti e si impone all’attenzione degli ambienti musicali salentini. Ha partecipato al prestigioso  Concorso Musicale Nazionale "Il terzo Suono", a Casarano, ed al Concorso Internazionale "Erik Satie", a Lecce, vincendo in entrambe le selezioni il primo premio con brani di forte impatto emotivo, tanto per l'esecuzione quanto per gli arrangiamenti. I giovani orchestrali si sono esibiti in un medley della musiche di Ennio Morricone e del "The Best Movie Themes",.  

Cellino, il Pd esprime solidarietà e vicinanza a Moncullo. Le polemiche, però, non si placano.

Il municipio di Cellino San  Marco
 Il presunto conflitto di interessi del quale viene accusato il vice sindaco di Cellino San Marco, Claudio Moncullo, continua ad alimentare il confronto a distanza tra le forze politiche in campo. In difesa di  Moncullo si sono schierati il direttivo di sezione del Pd, il capogruppo in consiglio comunale Alberico De Lorenzo ed i consiglieri Marialuce Rollo e Francesco Briganti, che con un comunicato esprimono “solidarietà e vicinanza” al segretario del partito e vice sindaco Claudio Moncullo, ritenuto “vittima di un attacco vile e oltraggioso alla sua persona”.

A Brindisi una fregata della Marina tedesca con 300 migranti a bordo

Le operazioni di ormeggio della fregata tedesca
  Ultim'ora. La fregata della Marina Militare tedesca Fgs Karlsruhe ha attraccato questa mattina, 26 maggio, al molo di Sant’Apollinare, a Brindisi, con a bordo circa 300 migranti
  Le operazioni di sbarco dei profughi non sono ancora iniziate. Sul molo i servizi sanitari e le associazioni di volontariato, incaricate di fornire il primo supporto assistenziale agli “scampati del mare”. Il tutto in una cornice di massima sicurezza approntata dalla Polizia di Stato.  

Il marò Girone in Italia per il 2 Giugno


Latorre e Girone
  Salvatore Girone, il marò del San Marco, trattenuto in India, potrà da subito fare ritorno in Italia: Lo ha deciso la Corte suprema indiana riunita in sessione feriale. La notizia è stata commentata su Twitter dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, confermando l’amicizia dell’Italia con l’India, e rivolgendo un bentornato a Girone, che per il 2 Giugno, Festa della Repubblica, sarà in Italia.
Era stato il Tribunale arbitrale dell’Aja lo scorso 29 aprile ad autorizzare il rientro in Italia del fuciliere di Marina, ancora trattenuto in India.
  Girone e Massimiliano Latorre 4 anni fa sono stati accusati dallo Stato del Kerale (India), di aver ucciso 2 pescatori indiani nel corso di una operazione antipirateria. Ed erano stati trattenuti in attesa del processo, senza che mai fosse, però, stata ufficialmente formulata l’accusa.

mercoledì 25 maggio 2016

Per gli arresti a Torchiarolo il plauso e la gratitudine della on. Elisa Mariano agli inquirenti


L’on. Elisa Mariano del Pd esprime “plauso e gratitudine” nei confronti della Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, coordinata dal dott. Cataldo Motta, e del Comando provinciale dei Carabinieri di Brindisi, con a capo il colonnello Nicola Conforti, “per avere messo a segno, con un lavoro d'indagine serio e professionale, un'operazione culminata con  l'arresto di 10 persone, ed altre 38 indagate, per  associazione a delinquere finalizzata allo spaccio ed estorsione con finalità mafiose”. Operazione che ha avuto per teatro questa mattina Torchiarolo.

Torchiarolo, sgominata banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti


E’ di 10 persone arrestate e 38 indagate il bilancio di una operazione antidroga, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e condotta a Torchiarolo dai carabinieri del Comando provinciale di Brindisi. Gli arrestati, Giovanni Maiorano 35 anni, Maurizio Maiorano 44 (fratelli, titolari di un'autofficina), Francesca Perrone 31, Giuseppe Perrone 44, Gianluca Maiorano 33, Maurizio Lasalvia 31, Andrea De Mitri 35, Simone Paiano 22, Paolo Golia 33, Massimiliano Lasalvia 28, dovranno rispondere a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, nonché di cessioni plurime e continuate di sostanze stupefacenti. Oltre che di estorsione commessa con l’aggravante delle finalità mafiose.

Cellino, le opposizioni chiedono le dimissioni del vice sindaco Moncullo

 Le opposizioni consiliari scendono in campo e chiedono le dimissioni del vice sindaco di Cellino San Marco, nonché segretario cittadino del Pd, Claudio Moncullo.
“L’amministrazione comunale faccia chiarezza sul piano morale e dell’etica pubblica in riferimento- scrivono i gruppi consiliari RicostruiAMO Cellino e Impegno Comune per Cellino- al processo penale per abusivi edilizi e violazione delle norme antisismiche in cui è coinvolto l’assessore all’urbanistica e lavori pubblici Moncullo”.

San Pietro, approvato il bilancio tra dubbi e accuse reciproche

Il consiglio comunale di San Pietro Vernotico ha approvato il bilancio di previsione relativo all’esercizio finanziario in corso. Hanno votato a favore 11 consiglieri della lista “Ricostruiamo San Pietro con Renna sindaco”. Contrari i 5 di “Insieme per Rizzo”.

martedì 24 maggio 2016

Bozzetti, Movimento 5 Stelle: quei 59 bambini hanno il diritto di essere iscritti alla "De Simone" di San Pietro

  “Quei 59 bambini devono frequentare il comprensivo De Simone. Il Dirigente scolastico di San Pietro Vernotico accetti la loro iscrizione e il Provveditore faccia il suo lavoro mettendo a disposizione l'organico, che presumibilmente non andrà oltre i 2 insegnanti”. E’ quanto chiede il vicepresidente della Commissione Cultura, il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Gianluca Bozzetti con riferimento alla questione, ancora irrisolta, dei docenti e bambini della “Rodari” di San Pietro Vernotico, “trasferiti da un plesso all’altro come pacchi postali" in seguito al piano di dimensionamento scolastico attuato dalla Regione Puglia.

San Pietro, Esercitazione di Protezione civile per gli scolari


  Esercitazione di Protezione civile (nelle foto) questa mattina 24 maggio, su piazzale Modugno, a San Pietro Vernotico, con gli scolari dell'Istituto comprensivo De Simone. La giornata dedicata all'esercitazioni sul campo ha concluso l'ottava edizione del progetto "Scuola multimediale di Protezione civile", promosso dal Dipartimento nazionale unitamente alla sezione della Regione Puglia.
Gli scolari delle quarte e quinte classi della primaria, e gli studenti delle prime di scuola secondaria, complessivamente più di 300, hanno assistito ad una serie di esercitazioni pratiche in gestione delle emergenze in campo sanitario, tutela e protezione dell’ambiente. Hanno operato i volontari della Croce Rossa Italiana, della Protezione civile, dell’Emergenza radio e del Corpo Forestale dello Stato. Per tutti una lezione pratica in fatto di conoscenza dei rischi in casi di calamità naturali e incidenti rilevanti, e su come adeguatamente affrontarli.

lunedì 23 maggio 2016

"Cantine Aperte" con la "Due Palme"

Cantine Due Palme al Vinitaly
Cantine Due Palme, la prestigiosa cooperativa vitivinicola di Cellino San Marco, apre i cancelli e si offre, domenica 29 maggio (a partire dalle 10 e sino alle 18), alla grande festa promossa dal Movimento Turismo del vino, la 24ma edizione di “Cantine Aperte”.   
Per tutti visite guidate, degustazioni, musica popolare e pittule calde preparate al momento. Oltre all’emozione di scoprire la magia dei sapori e tradizioni di uno spumeggiante mondo antico racchiuso in bottiglia.

La Brigata Marina San Marco festeggia il 155mo della costituzione della Fanteria di Marina

A Roma per chiedere la liberazione dei marò del San Marco

Nella suggestiva cornice di Piazza d’Armi, all’interno del Castello Svevo, a Brindisi, sarà celebrato mercoledì sera, 25 maggio, il 155mo anniversario della nascita della Fanteria di Marina, in ricordo della costituzione del Corpo Fanteria Real Marina. 
 La cerimonia sarà presieduta dal Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi. E vi prenderanno parte le massime autorità civili, militari e religiose della provincia di Brindisi, del Gruppo Nazionale “Leone di San Marco”, dei Gruppi dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

domenica 22 maggio 2016

Cede il balcone e cade giù rovinosamente

Il luogo dell'incidente
Cede il parapetto del balcone e cade giù rovinosamente. Si è tenuto il peggio questo pomeriggio, domenica 22 maggio, a Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo, per un uomo di 37 anni, F.B., originario di Reggio Calabria, ma residente a Lodi. L'uomo è caduto da un'altezza di poco superiore ai 4 metri, mentre era affacciato al balcone del primo piano di un’abitazione di via Belvedere, angolo con via Salerno. 
  Soccorso da una unità del 118, giunta da San Pietro Vernotico, F.B. è stato condotto al Perrino di Brindisi, in codice giallo per un trauma cranico e sospetta frattura di un arto. Non è per fortuna in pericolo di vita.

sabato 21 maggio 2016

L'assessore Di Taranto accusa e l'avv. Rizzo rilancia

   Botta e risposta a San Pietro Vernotico tra Ncd ed ex sindaco, Pasquale Rizzo. L’assessore Giuseppe Di Taranto, eletto in quota Ncd, accusa l’avv. Rizzo di una gestione amministrativa a “dir poco fallimentare”. E di essere l’autore di una “frenetica attività di denigrazione nei confronti dell’attuale amministrazione”.
  Di Taranto, inoltre, addebita all’avv. Rizzo “assurde mistificazioni e imperdonabili omissioni”. E così si propone di “ristabilire il vero”, con particolare riferimento ad “un paio di aspetti della gestione Rizzo”.
  L’assessore Di Taranto scrive di una presa d’atto del disavanzo di amministrazione lasciato in eredità dall’amministrazione Rizzo pari a circa 3milioni di euro. E di un piano di rientro trentennale di quel disavanzo con quote annuali di circa 90mila euro”.
Assessore Giuseppe Di Taranto
  Altro capitolo sul quale punta l’indice l’assessore Di Taranto è quello relativo alla “procedura d’infrazione subita dal Comune per la mancata bonifica della discarica di Marciaddare”.
 “A causa dell’inadempienza dell’amministrazione Rizzo, che non ha provveduto alla bonifica dovremo pagare-è, pertanto, la denuncia dell’assessore Di Taranto- una sanzione pari a 388mila euro. Una cifra enorme, da sottrarre alle esigenze e ai bisogni dei cittadini”.
  Di Taranto, infine, accusa l’ex sindaco Rizzo di “aizzare alcuni cittadini bisognosi contro l’amministrazione comunale”.
  A stretto giro di posta la replica dell’avv. Rizzo, che  senza tanti giri di parole scrive di un assessore Di Taranto che “non ha capito nulla di gestione amministrativa e dei suoi nuovi modelli operativi”.

venerdì 20 maggio 2016

Non era Al Bano il destinatario dell'"avvertimento"

 
Al Bano
Non era Al Bano il destinatario dell’inquietante avvertimento recapitato nei giorni scorsi con l’incendio della porta d’ingresso della casa paterna del cantante, in pieno centro abitato, a Cellino San Marco. La persona da colpire era un’altra. Il “postino” di quell’avvertimento, individuato dai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Brindisi, che hanno condotto le indagini, è stato interrogato dal magistrato, il pm Giovanni Casto, ed ha confessato.

Cellino San Marco, due auto in fiamme

Era alla guida di una Fiat Uno datata quando improvvisamente il veicolo ha preso fuoco. Paura in via Campi, a Cellino San Marco, questa sera. Il veicolo in fiamme ha arrestato la sua corsa a ridosso di un’altra auto, una Fiat Punto,  parcheggiata regolarmente per strada. Le fiamme hanno avvolto anche questa seconda auto. Illeso, per fortuna l’anziano conducente del veicolo dal quale si sono sprigionate le fiamme.
 Sul posto è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco giunti da Brindisi, ed una squadra dell’Enel, che ha messo in sicurezza la rete della distribuzione dell’energia elettrica, per un tratto interessata dall’incendio.

Baliatico e servizi sociali, la proposta dell'ex sindaco Pasquale Rizzo


Ecco come venire incontro alle esigenze delle famiglie, che vivono l’indigenza in gravi difficoltà economiche. La proposta arriva dal consigliere comunale di opposizione, l’ex sindaco Pasquale Rizzo, che ha formalmente presentato un emendamento al bilancio, da qui a pochi giorni  all’esame del consiglio comunale.
  “I soldi-spiega Rizzo- sono stati trovati tra le pieghe del bilancio, grazie al contributo tecnico della consigliera Giuliana Giannone, commercialista e già assessore alle finanze. E consentiranno di erogare tanto il baliatico, che quello in favore delle famiglie affidatarie di minori. Oltre ai buoni mensa da distribuire con il prossimo anno scolastico e le somme necessarie a ridare ossigeno alle associazioni, che si occupano della consegna dei pacchi viveri”.

San Pietro, la Guardia di Finanza sequestra discarica abusiva a cielo aperto

Parti di carrozzeria d'auto nella discarica sequestrata
I militari della tenenza della Guardia di Finanza di San Pietro Vernotico, coordinati dal maresciallo Alfredo Proto, hanno sequestrato una discarica abusiva a cielo aperto in contrada “Artisti”, periferia sud est dell’abitato. Si tratta di un’area di circa 10mila metri quadri nella quale i “soliti incivili” hanno riversato di tutto, amianto, copertoni e materiali di risulta di tutti i tipi. Soprattutto parti di carrozzeria d’auto. E questo nonostante l’area fosse recintata.
  Solo poche settimane addietro in contrada “Calieri”, periferia di San Pietro Vernotico, i finanzieri avevano sequestrato un’altra discarica abusiva a cielo aperto. Il proprietario è stato deferito all’autorità giudiziaria e formalmente obbligato a bonificare la zona.
Provvedimento simile sarà, ovviamente, notificato al proprietario della discarica sequestrata in contrada Artisti non appena sarà formalmente identificato.
  Il controllo in termini ambientali da parte della Guardia di Finanza di San Pietro, che ha competenza territoriale anche a Torchiarolo, Cellino, San Donaci e San Pancrazio, è praticamente senza soluzione di continuità. Numerosi sono state, infatti, le discariche a cielo aperto individuate e sequestrate nel corso di questi ultimi anni dai finanzieri della Tenenza di San Pietro.  

Per il baliatico costrette a rivolgersi ad un legale

Le mamme in protesta nell'atrio del municipio

Il diritto negato. E 2 delle 18 mamme alle quali l’amministrazione comunale di San Pietro Vernotico dall’inizio dell’anno non sta erogando il baliatico si sono rivolte ad un legale, l’avv. Piero Tondi di Squinzano.
  “E’ un diritto riconosciuto per legge e non può essere discrezionale”- ha spiegato l'avv. Tondi. Che ha così inviato al Comune una lettera per pec (posta elettronica certificata) con la quale chiede chiarimenti. Di fatto una sorta di accesso agli atti, prima di dover, eventualmente, procedere per legge.
  Ad avere diritto al baliatico sono le ragazze madri. Si tratta di piccole somme (150 euro al mese), che, però, molto spesso fanno la differenza tra il poter mettere un piatto in tavola o dover restare a digiuno. Situazioni drammatiche, che dalle mamme sono state più volte sottolineate in alcuni incontri con gli amministratori comunali. I quali ripetono, invece, che in cassa non c’è un euro per i servizi sociali.
Alcuni dei cartelli di protesta
  Nel corso di un incontro l’assessore al ramo, Francesco Civino, ha assicurato, che in fase di approvazione del bilancio da parte del consiglio comunale avrebbe presentato un emendamento finalizzato a rimpinguare il capitolo riservato ai servizi sociali della somma necessaria.
  Intanto è da più di un mese che le mamme protestano civilmente con cartelli e presidi davanti al municipio. Non solo per la mancata erogazione del baliatico, ma per tutti quegli interventi minimi di assistenza sociale, che non vengono più erogati. C’è, infatti, chi non riesce a pagare la bolletta della luce, chi deve affrontare lunghe trasferte per problemi sanitari e chi non riesce a pagare l’affitto di casa.

Proteste che ad oggi non hanno portato ad alcun risultato concreto. Da qui la decisione di alcune mamme di rivolgersi ad un legale, attraverso il quale rivendicare un diritto del quale sino a dicembre scorso hanno regolarmente usufruito, peraltro senza mai doversi umiliare manifestando pubblicamente il proprio disagio.

giovedì 19 maggio 2016

Cellino, scolari a lezione su come affrontare le emergenze

Scolari a scuola di prove pratiche in situazioni di emergenza. Nel corso della mattinata su piazza Padre Pio, a Cellino San Marco, gli scolari delle quinte classi della primaria, e le prime classi della secondaria, dell’Istituto comprensivo di Cellino San Marco e San Donaci hanno assistito ad alcune esercitazioni pratiche da parte dei gruppi locali e provinciali della Croce Rossa, della Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Guardie Forestali e Servizio trasmissioni.
Una prova sul campo alla scoperta delle tecniche su come darsi da fare con i massaggi cardiaci, come spegnere un incendio e tanto altro ancora. Lezioni all’aperto, che hanno interessato ed entusiasmato i giovanissimi scolari. E che hanno contribuito ad instaurare un rapporto diretto con quanti in termini di volontariato, soprattutto, si danno da fare ogni giorno per la sicurezza e la protezione del cittadini.

Cellino, l'onda lunga dei veleni sul Comune

Il sindaco Salvatore De Luca
L’onda lunga dei veleni irrompe nel Comune di Cellino San Marco. Nel fascicolo consegnato ai consiglieri comunali, in vista della prossima seduta assembleare, il sindaco Salvatore De Luca ha inserito la copia di una lettera, firmata approssimativamente ed indirizzata a tutte la autorità istituzionali del territorio, (compresa la Procura della Repubblica di Brindisi), con la quale viene chiamato in causa il vicesindaco, nonchè segretario sezionale del Pd, Claudio Moncullo, per un suo presunto conflitto di interessi.

mercoledì 18 maggio 2016

I mini vigili di Torchiarolo per un giorno "marinai" sul cacciatorpediniere lanciamissili Andrea Doria

 Sul ponte di volo
 I mini vigili di Torchiarolo ospiti per una intera mattinata del cacciatorpediniere lanciamissili Andrea Doria, nella base navale di Taranto. L’iniziativa è stata favorita dal Gruppo Anmi – Associazione nazionale Marinai d’Italia- di San Pietro Vernotico, ed ha coinvolto una ventina di giovanissimi studenti e studentesse dell’Istituto comprensivo “Valesium”.
Sul ponte di volo
  La comitiva, accompagnata dalle prof. Anna Marinella Tramacere e Cosima Russo, dall’assessora ai servizi sociali Paola Greco, dal maresciallo la Polizia Locale, Antonio Palumbo e da alcuni soci Anmi, è stata accolta dal comandante la prestigiosa unità navale, il capitano di vascello Angelo Virdis. E da alcuni membri dell’equipaggio, che hanno illustrato alla scolaresca le dotazioni e strumentazioni di bordo.

martedì 17 maggio 2016

San Pietro, Comune condannato per comportamento antisindacale.

Il Comune di San Pietro Vernotico condannato dal giudice del lavoro per comportamento antisindacale, con contestuale condanna al pagamento delle spese e competenze di lite, oltre agli oneri accessori. Non era mai accaduto prima
  Su ricorso proposto dalla segreteria provinciale della Cisl Finzione pubblica, patrocinato dall’avv. Aversa, il Giudice del lavoro ha, infatti, certificato la totale illegittimità perpetrata ai danni del dipendente Antonio D’Arpa, l’estate scorsa comandato dal sindaco Maurizio Renna a prestare servizio presso il cimitero comunale come custode, nonostante il dipendente comunale avesse sino ad allora svolto ben altri tipi di  mansioni.

domenica 15 maggio 2016

L'asta della Bandiera all'omonimo Gruppo per 5mila e 400 euro

Il vincitore dell'asta
 Con una offerta di 5mila e 400 euro il non meglio specificato “Gruppo della Bandiera” si è aggiudicato l’asta, con la quale i sampietrani si contendono il privilegio di custodire per un anno il vessillo simbolo della vittoria sulle orde turche. E’ stato Pierpaolo Prato, titolare dell’omonimo ristorante nel centro storico, a guadagnare l’ultimo gradino sul sagrato della chiesa di San Pietro sventolando la bandiera più amata dai sampietrani. Subito dopo essersi aggiudicata l’asta Prato è stato raggiunto sul sagrato dal consigliere provinciale di Forza Italia, Pierangelo Pinto.
 Il ricavato dell’asta sarà devoluto per i festeggiamenti in onore di San Pietro a fine giugno.

sabato 14 maggio 2016

Il sindaco Serinelli affida il servizio raccolta rifiuti solidi urbani alla Monteco

Il sindaco Nicola Serinelli
Con un’ordinanza sindacale il primo cittadino di Torchiarolo, Nicola Serinelli, ha affidato, a partire da lunedì 16 maggio, il servizio raccolta rifiuti solidi urbani in via provvisoria, e per un massimo di 6 mesi, alla ditta Monteco, sede legale a Lecce, per un importo di circa 70 mila euro mensili.
  Tutto ciò in attesa delle determinazioni del Tribunale amministrativo di Lecce, innanzi al quale, com’è noto, pende un giudizio inerente la gara d’appalto del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani indetta dal Comune lo scorso 1 marzo. Gara alla quale la ditta già affidataria, la  Reteservizi Srl, che opera in regime di proroga dal 2013, non è stata invitata. E che per questo ha proposto ricorso dinanzi al Tar .

venerdì 13 maggio 2016

Il comunista, il suo paese e un ospedale da salvare

Federico, Giuseppe ed il piccolo Ninetto Melli
Il comunista ed il suo paese. Rolando Leone, ottuagenario, che da tempo immemorabile risiede a Lugano, non ha mai smesso di interessarsi alle vicende della sua San Pietro Vernotico, il paese dove ha vissuto da protagonista la politica di fine anni 50, primi anni 60. Comunista dentro, democratico nell’animo. Sempre e comunque. Un comunista, che non ha mai smesso di interrogarsi sul come i compaesani siano stati privati dell’eredità di un ingente patrimonio, donata al Comune da un facoltoso benefattore, l’agrario Federico Melli, sul finire degli anni 40.
  Rolando Leone ha segnalato il caso alla Procura della Repubblica, scritto a professionisti e politici del suo paese. Ha fatto di tutto nel suo piccolo per cercare di sollevare il caso. Ma senza alcun riscontro pratico. E così puntualmente arrivano in paese le sue lettere, che traboccano sconcerto ed indignazione. L’ultima nei giorni scorsi.

Cellino, tassa rifiuti, bollette salate e polemiche

  Per la tassa sui rifiuti solidi urbani arrivano bollette salate. E a Cellino San Marco scoppia la polemica.
 “E’ appena arrivato. L’avviso di pagamento si riferisce ad un’abitazione di 140 metri quadri, dei quali 90 abitabili ed il resto garace, nella quale risiedono 3 persone. La somma da pagare è di 508 euro, salvo conguaglio a novembre prossimo”- ha scritto, e documentato, Giusy Arsieni su Facebook, uno dei social network preferiti dagli internauti.

giovedì 12 maggio 2016

San Pietro, un avvocato di fiducia del sindaco al posto del legale del Comune


avv. Pasquale Rizzo
   A San Pietro il sindaco si presenta ad un incontro con i genitori degli scolari della "Rodari" con il suo “legale di fiducia”. Ed è polemica. A sollevare il caso è il consigliere comunale, l'avv. Pasquale Rizzo, che bolla l’accaduto come “un altro atto grave da parte del sindaco Maurizio Renna”.
 “L’amministrazione comunale- spiega l’avv. Rizzo- ha convocato il dirigente scolastico ed alcuni rappresentanti delle famiglie, dichiaratamente perché il legale di sua fiducia esponesse una fantomatica opposizione al piano di dimensionamento scolastico della Regione Puglia”. 
  A quell’incontro il sindaco si è presentato con l’avv. Daniele Ancora, che nell’ambito della struttura comunale, per quanto se ne sappia, formalmente non riveste, però,alcun incarico.

Torchiarolo, tempi duri per gli incivili. Polizia locale decisa a fronteggiare il fenomeno dell'abbandono incontrollato dei rifiuti.


Caccia agli untori (nelle foto).E la Polizia locale di Torchiarolo mette a nudo clamorosi casi di abbandono incontrollato di rifiuti ingombranti, ma non solo, sulla marina di Torre San Gennaro. I video sono eloquenti. C’è chi si trascina dietro un grosso divano, che poi abbandona accostandolo meticolosamente sul marciapiede. E chi arriva in auto, alza il cofano e scarica di tutto su quella che di fatto è stata trasformata in una sorta di “isola ecologica” improvvisata. Che di ecologico ovviamente non ha nulla. Anzi.

lunedì 9 maggio 2016

Nasce la Polizia locale intercomunale tra Cellino San Marco e San Donaci


Salvatore De Luca
Domenico Fina
Nasce un servizio unificato di Polizia Locale tra i Comuni di Cellino San Marco e San Donaci. Nei giorni scorsi si è svolta presso il municipio di Cellino una riunione istituzionale preliminare finalizzata all’attivazione del servizio, alla quale hanno preso parte i sindaci Salvatore De Luca e Domenico Fina, i comandanti Gabriele Grassi e Vincenzo Elia, ed i segretari generali di entrambi gli Enti comunali. Un incontro, che ha sancito piena convergenza sulle soluzioni da adottare.

venerdì 6 maggio 2016

Torchiarolo, la Pubblica Assistenza riceve un'auto per il trasporto assistito

L'auto per il trasporto assistito
  L’associazione “Pubblica Assistenza Salento”, sezione di Torchiarolo “Crocefisso Ingrosso”, riceverà nel corso di una apposita cerimonia in programma domani, sabato, su piazza Castello, a partire dalle ore 18,  un automezzo, Fiat Doblò, destinato al trasporto assistito. Presenzieranno il cav. Dino Guerra, già presidente della Protezione civile nazionale, il medico di “Senza Frontiere”, Piero Ingrosso,, presidente di Pubblica assistenza Salento, ed i sindaci di Torchiarolo (Nicola Serinelli), San Pietro Vernotico (Maurizio Renna), Cellino San Marco (Salvatore De Luca) e San Donaci (Domenico Fina).

Caro Sindaco...


  Caro Sindaco, viste le ripetute “sollecitazioni”, le scrivo per informarla che sulla mia qualifica di giornalista pubblicista nessuno può sollevare dubbi. Tanto meno lei, che prima del suo lungo periodo di assenza dal paese, (15 anni?), quando ricopriva l’incarico di assessore, (ricorda?), ha ripetutamente intrattenuto rapporti giornalistici proprio con il sottoscritto. Per rassicurarla ulteriormente, le metto a disposizione la scansione della mia usurata tessera d’iscrizione all’Ordine: potrà così stamparla e riporla sulla sua scrivania, a futura memoria.

giovedì 5 maggio 2016

Il sindaco Maurizio Renna riceve i "complimenti" da Chiazza Rande

Il sindaco di San Pietro Vernotico ha decretato (immagino con una delibera di giunta comunale) che il blog “Chiazza Rande” non ha titolo ad occuparsi delle vicende del palazzo. Scortato da 2 vigili urbani, questa mattina, il primo cittadino ha, infatti, intimato che il redattore del blog, Italo Poso, invitato dalle mamme in protesta ad assistere alla riunione, fosse allontanato.

mercoledì 4 maggio 2016

San Pietro, le mamme, "andremo avanti ad oltranza con la nostra protesta"

La protesta delle mamme davanti al municipio
Prosegue senza soluzione di continuità il presidio davanti al municipio di San Pietro Vernotico da parte delle mamme in protesta. L’incontro in mattinata con l’assessore ai servizi sociali, Francesco Civino, si è risolto con un nulla di fatto e così le mamme hanno deciso di attendere al “varco” il sindaco Maurizio Renna. Che, però, per tutta la giornata, e sino a sera tardi, non si è fatto vedere.

San Pietro, mamme in protesta davanti al municipio. "Da mesi hanno azzerato i servizi sociali"

La protesta delle mamme 
Il disagio sociale irrompe nelle stanze del Comune, a San Pietro Vernotico. E la protesta sale di tono. A manifestare, in modo pacifico ed ordinato, ci sono da stamattina una ventina di mamme disperate per le difficoltà economiche nelle quali si trovano, loro malgrado. E per le porte chiuse che da mesi trovano in municipio.

lunedì 2 maggio 2016

Al Bano, hanno profanato le mie origini


Al Bano  nella sua tenuta a "Curtiprizzi"
C’è tutta l’amarezza possibile nelle parole di Al Bano, per quello che definisce “un assurdo sfregio”. A Brescia per presentare il suo concerto in programma il prossimo 12 maggio, il cantante di Cellino San Marco, ha saputo dell’incendio alla porta della sua casa natia da una telefonata del fratello Franco Carrisi.
 “E’ un gesto che mi ha profondamente colpito. Non so se  involontariamente ho fatto del male a qualcuno. Spero solo -dice Al Bano- si sia trattato di un atto di follia. Un gesto insano, per il quale non posso darmi alcuna spiegazione, semplicemente perché non c’è.”

Cellino, a fuoco la porta d'ingresso della casa natia di Al Bano

La casa natia di Al Bano
   Hanno cercato il clamore. Ed hanno così dato fuoco alla porta d’ingresso della casa natia di Al Bano, in via Giuseppe Di Vittorio, in pieno centro, a Cellino San Marco. Certo l’atto doloso, meno sicuro, che l’avvertimento sia stato diretto in modo mirato al cantante.