sabato 30 aprile 2016

Rizzo, baliatico, polemiche e falsità

Avv. Pasquale Rizzo
  “Alcuni bambini rischiano di essere sottratti alle famiglie affidatarie (spesso nonne che si occupano di nipoti in assenza di genitori) e di essere rinchiusi in istituti con effetti dirompenti sotto il profilo sociale e della loro crescita”. A lanciare il preoccupante allarme, in conseguenza della mancata erogazione, per presunte indisponibilità di risorse economiche, del baliatico (il contributo economico riconosciuto alle madri sole), è l’ex sindaco di San Pietro Vernotico, avv. Pasquale Rizzo.
  Nella mattinata di venerdì un gruppo di mamme si sono date appuntamento davanti al municipio per manifestare il proprio disagio e disappunto. Mentre nei giorni scorsi era stato il consigliere comunale, avv. Rizzo, a evidenziare come a fronte della mancata erogazione del baliatico, l’amministrazione comunale abbia trovato il modo, invece, di erogare in un anno circa 100mila euro per le feste in piazza.

San Pietro, discarica a cielo aperto, una denuncia

La discarica sequestrata
   I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di San Pietro Vernotico al comando del luogotenente Alfredo Proto hanno individuato e denunciato per gestione illecita ed incontrollata di rifiuti pericolosi un elettrotecnico in pensione del posto, il quale aveva trasformato un terreno di sua proprietà in contrada “Calieri”, lungo la direttrice per  Mesagne, in una discarica a cielo aperto di materiale riveniente dalla demolizione di elettrodomestici.
  L’area, circa 2mila metri quadri, è parte di un fondo agricolo appartenente a più componenti del nucleo familiare dell’elettrotecnico.

giovedì 28 aprile 2016

Rizzo, si alle feste in piazza, non al welfare


Avv. Pasquale Rizzo
“Da giugno dell’anno scorso ad oggi per feste, balli, sagre, proiezione di film sul lungomare ed altre cose similari sono stati spesi più di 100mila euro, mentre per il baliatico, (il contributo a favore dei minori riconosciuto alle madri sole), non c’è un solo euro. Un vergogna. San Pietro Vernotico è in mano a persone che gestiscono il potere pubblico senza tenere conto dei bisogni della povera gente”. Questa la dura accusa lanciata dall’ex sindaco Pasquale Rizzo, che con una nota stampa accusa soprattutto l’assessore al welfare, Francesco Civino di “subire passivamente, avendosi fatto  svuotare i capitoli di bilancio dedicati alla spesa sociale, a favore della Pro Loco, che in un anno ha rendicontato circa 90mila euro di spese per balli e feste in piazza”.

mercoledì 27 aprile 2016

Ruba un'auto, ma viene intercettato ed arrestato dalla Polizia dopo un rocambolesco inseguimento

Il doblò incidentato
Rubano un’auto, ma vengono intercettati da una volante della Polizia e ne nasce un rocambolesco inseguimento. La folle corsa finisce alle porte di Torchiarolo, dove il ladro perde il controllo del mezzo, un Fiat Doblò, rubato a Brindisi, e viene catturato.
 Il complice, invece, è riuscito a fuggire su un altro automezzo, quello con il quale la coppia, prevedibilmente era giunta a Brindisi per mettere a segno il furto. A dare man forte ai poliziotti è giunta sul posto anche una pattuglia della Polizia locale di Torchiarolo, che ha successivamente rilevato l’incidente stradale.

Cellino San Marco, borseggiatrice bloccata da sottufficiale dei carabinieri fuori servizio

Angela Morelli
  Borseggiatrice al “lavoro” bloccata a Cellino San Marco da un maresciallo dei carabinieri fuori servizio. Angela Morelli, 43 anni, originaria di Eboli, in provincia di Salerno, aveva appena alleggerito di un borsellino, contenente documenti personali e 50 euro,  una donna intenta a passeggiare tra le bancarelle della festa patronale. Il gesto furtivo non è, però, sfuggito al maresciallo Massimo Chiriatti, comandante la stazione dei carabinieri di Taranto-Salinella, originario di Cellino San Marco ed in paese per godersi in tutta tranquillità i festeggiamenti del Patrono, San Marco.

lunedì 25 aprile 2016

Cellino celebra il 25 aprile e la festa del Patrono, San Marco, con un pensiero rivolto ai marò

 
Un momento della manifestazione
Con una cerimonia semplice, ma molto sentita dalla cittadinanza, anche Cellino San Marco ha reso omaggio a quanti si sono spesi e sacrificati per la Liberazione dall’occupazione nazi- fascista. Qui il 25 aprile coincide con i festeggiamenti in onore del Patrono, San Marco. La manifestazione è stata promossa dalla locale Associazione combattenti con il Patrocinio del Comune e vi hanno preso parte rappresentanze locali dell’Associazione Nazionale Bersaglieri e Marinai d’Italia.

Torchiarolo, ruba un'auto e si schianta sul cavalcavia

L'auto incidentata
  Ruba un’auto, si schianta sul cavalcavia e, dopo essere stato soccorso, viene ricoverato, in gravi condizioni, al Perrino di Brindisi. Si tratta di uomo di 52 anni, G.N., di Torchiarolo, persona già nota alle forze dell'ordine. L’incidente si è verificato intorno alle 16 di oggi, 25 aprile,  sulla provinciale, che collega Torchiarolo a Squinzano. 
 Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’uomo, alla guida di una Fiat Punto, risultata rubata poco prima a Torchiarolo, ha perso il controllo dell’autoveicolo ed è andato a sbattere violentemente contro le protezioni metalliche poste sul cavalcavia. Tanto che tutti gli airbag dell’auto sono esplosi.

Festa della Liberazione, militari italiani a garanzia della libertà e legalità internazionale.



 Celebrato dal contingente italiano in Libano il 71mo anniversario della Liberazione. La giornata del 25 aprile è stata contrassegnata a Shama, base dello schieramento italiano nel sud del Libano, dalla cerimonia dell’alzabandiera e dalla lettura del messaggio del ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Celbrata una messa al campo dedicata a San Marco evangelista, patrono delle truppe anfibie dell’Esercito e della Brigata Marina San Marco, i fucilieri di Marina, che, com’è noto, hanno la loro base a Brindisi.

A Cellino San Marco a scuola di legalità economica con i finanzieri della Tenenza di San Pietro


Studenti di Cellino San Marco a scuola di legalità economica
 La Guardia di Finanza nelle scuole per parlare di legalità economica. Dopo San Donaci i militari della Tenenza di San Pietro Vernotico al comando del luogotenente Alfredo Proto, hanno incontrato gli studenti dell’Istituto comprensivo “Manzoni-Aligheri” di Cellino San Marco. Obiettivo del progetto delle Fiamme Gialle è quello di diffondere il più possibile, e fare apprezzare, il concetto di legalità economica e finanziaria, il suo valore e l’utilità sociale, oltre che diffondere il messaggio della convenienza della legalità economica. 

sabato 23 aprile 2016

San Pietro, scritte contro le forze dell'ordine

Inquietanti "avvertimenti" con lo spray per le strade di San Pietro Vernotico. Anche nei pressi della centralissima piazza del Popolo. Avvertimenti diretti a poliziotti, carabinieri e guardie carcerarie, "recapitati" sui muri di una scuola materna e sulla facciata di una civile abitazione, in prossimità della piazza del paese. Spray nero e preoccupante rischio di un ritorno al passato, che nessuno, certamente. si augura di poter rivivere. 
  Sul muro di cinta della scuola materna di via Cuneo una  collezione completa degli “insulti” alle forze dell’ordine. A cominciare dall’acronimo Acab (All Cops Are Bastards, ovvero tutti i poliziotti sono bastardi). E alla Digos, che qualcuno, ha scritto, di odiare.

Sicurezza stradale al Centro interculturale Erga Omnes con i "Marinai d'Italia"

Il ragazzi de "Il Sogno" con i "Marinai"
“Segui una rotta sicura”, la campagna sulla sicurezza stradale promossa dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, questa mattina ha attraccato, a cura del Gruppo locale dell’Anmi, al centro interculturale “Erga Omnes”, in via Albatros, a San Pietro Vernotico. Ai ragazzi, alcuni provenienti dalla vicina Mesagne, sono stati illustrati alcuni dei tanti rischi ai quali si va incontro come utenti della strada ed i possibili accorgimenti per evitarne le conseguenze.

martedì 19 aprile 2016

Quelle bandiere sempre a mezz'asta

 

Quelle bandiere a mezz’asta, che nessuno si preoccupa più di far sventolare. Sono quelle che svettano sulla facciata della stazione ferroviaria di San Pietro Vernotico, da oltre un decennio riconvertita di fatto a sede del comando della Polizia municipale. Dal 10 febbraio scorso, lutto nazionale in ricordo delle vittime delle foibe, le bandiere sono state “abbassate”, e da allora mai più rimesse al loro posto.

  Nessuno se ne preoccupa. E quel che lascia perplessi ancora di più è che quelle bandiere sono poste proprio di fronte alla sede municipale. Personale in divisa della polizia municipale e amministratori comunali, pertanto, vi passano davanti tutti i giorni a tutte le ore senza preoccuparsene.
  Non sappiamo se quei vessilli tenuti perennemente a mezz’asta possano costituire un “oltraggio alla bandiera”. Di fatto sanciscono che a San Pietro Vernotico vige un perenne lutto istituzionale, di cui la città, ovviamente, ne farebbe volentieri a meno.  
  
   

Cantine Due Palme, convegno per un appuntamento col futuro

     
Prof. Massimo Inguscio
“L’innovazione in agricoltura per essere competitivi    sui mercati globali”. Se ne discuterà nella prestigiosa sala “Selvarossa” di Cantine Due Palme, venerdì 22 aprile con inizio alle 16, alla presenza del presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Massimo Inguscio, in visita in Puglia.
 Leccese di nascita, in occasione del suo insediamento al vertice del Cnr, il prof. Inguscio aveva promesso una visita nella sua terra natale. L’occasione è giunta grazie a una iniziativa promossa e voluta dall’Accademia dei Georgofili.

lunedì 18 aprile 2016

A San Pietro convegno con il magistrato De Nozza su Ecomafia

Il magistrato Milto De Nozza ed il prof. Luigi Molfetta

  Interessante e partecipato convegno su ecomafie presso l’auditorium "Sacri Cuori” a San Pietro Vernotico con il pm presso la Procura di Brindisi, Milto De Nozza.  
  Il magistrato ha paragonato il suo lavoro a quello di un anatomopatologo, ovvero ad un professionista, che interviene quando ormai il danno, in questo caso all’ambiente, è già stato fatto. Mentre ritiene fondamentale un contributo sul piano della percezione del problema a livello di collettività.
  Da qui l’importanza di incontri specifici sull’argomento. Il pm  De Nozza ha positivamente salutato quello di San Pietro Vernotico come uno  dei primi celebrato sul territorio.

La Brigata Sassari subentra agli alpini della "Taurianense" in Libano


La Brigata “Sassari” subentra al comando dell’operazione “Leonte” nell’ambito della missione Unifil (United Nations Interim Force in Lebanon), la Forza di interposizione della Nazioni Unite nel Sud del Libano, alla brigata alpina “Taurinense”. La cerimonia del passaggio di comando si è svolta alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, che ha elogiato gli alpini della Taurinense per l’importante lavoro svolto.

domenica 17 aprile 2016

A Torchiarolo dimissioni e polemiche

Torchiarolo
  A Torchiarolo non accennano a placarsi le polemiche in riferimento all’improvvise dimissioni rassegnate dall’assessora ai Lavori pubblici, urbanistica e politiche del lavoro, Rossella Ferrari.
   Il gruppo consiliare di maggioranza “RinnoviAmo” manifesta “stupore per la notizia della rassegna delle deleghe da parte della dott.ssa Ferrari, appresa a mezzo stampa nella tarda serata di venerdì 15 Aprile 2016”. E definisce “infelici e vacue” le accuse mosse al sindaco ed a tutta l’amministrazione”.

sabato 16 aprile 2016

A Torchiarolo le dimissioni di Ferrari accendono il fuoco delle polemiche


Clima politico infuocato a Torchiarolo a seguito delle improvvise dimissioni presentate dall’assessora Rossella Ferrari. In una nota il sindaco Nicola Serinelli scrive di aver appreso “la notizia della remissione delle deleghe dagli organi di stampa”.
 “E già questo-aggiunge- la dice lunga sullo stile e sulla scorrettezza di certi comportamenti”.
    “Salvo che non mi si dimostri di aver impedito l'esercizio libero, e corretto, della funzione ricevuta, esigerò – prosegue la nota a firma di Serinelli- una doverosa rendicontazione della delega a suo tempo avuta”.

Torchiarolo, il giallo delle dimissioni dell'assessora Ferrari

  Dimissioni tinte di giallo a Torchiarolo, dove l’assessora con delega ai Lavori pubblici, urbanistica e lavoro, Rossella Ferrari, ha comunicato alla stampa di essersi dimessa dall’incarico, senza aver prima  notificato alcun atto al sindaco, Nicola Serinelli, o al segretario comunale. E neppure al protocollo, dal momento, che il municipio, ieri sera, venerdì, era chiuso.
  Il primo cittadino ha saputo delle dimissioni di Ferrari in tarda serata da un giornale on line. E si dice sconcertato e meravigliato, dal momento che l’assessora Ferrari è stata sempre pienamente coinvolta in merito all’attività amministrativa.

venerdì 15 aprile 2016

San Pietro, "Il Sogno" ospite della Capitaneria di Porto di Brindisi

Il gruppo di ragazzi e ragazze ospiti della Capitaneria di Porto 
  Alla scoperta della sicurezza in mare. Protagonisti del viaggio della durata di 2 giorni insieme agli uomini e donne della Capitaneria di Porto di Brindisi, al comando del Capitano di vascello Salvatore Minervino, 40 ragazzi di San Pietro Vernotico, di età compresa tra i 6 ed i 15 anni, assistiti dalla Cooperativa sociale “Il Sogno”, nell’ambito delle attività svolte nel Centro di Integrazione e Intercultura “Erga Omnes” in collaborazione con Sprar Minori, Cooperativa Oasi di Mesagne.
  Il progetto di educazione civica ha consentito ai giovani sampietrani di entrare in contatto con le attività istituzionali svolte per la sicurezza in mare ed a tutela dell’ambiente marino. In particolare gli uomini e donne della Guardia Costiera hanno illustrato gli aspetti inerenti la ricerca ed il soccorso in mare, i temi della sicurezza della navigazione e l’attività svolta per la protezione dell’ambiente marino. I ragazzi hanno così potuto conoscere da vicino la complessa attività svolta in ambito portuale, la sala operativa, i mezzi e le dotazioni a disposizione della Capitaneria di Porto.
  Un viaggio interessante, che non ha mancato di entusiasmare i giovanissimi sampietrani.

De Marco-Valzani, lezione di legalità economica con la Guardia di Finanza


Finanzieri e studenti per la legalità economica

“La legalità, o la sete di giustizia, è una conquista che richiede un impegno quotidiano da parte di ciascuno di noi cittadini, titolari di diritti e doveri”. Istituto tecnico De Marco-Valzani, questa mattina venerdì, 15 aprile. Da una parte i giovani studenti dall’altra i militari della Guardia di Finanza. Il monito del luogotenente Alfredo Proto, comandante la Tenenza di San Pietro, riecheggia forte nell’aria. E’ l’ora di una articolata lezione sul fenomeno dell’evasione fiscale, spreco delle risorse pubbliche, lotta alla falsificazione ed all’abusivismo commerciale. Ed  alle problematiche legate all’assunzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le divise sono quelle della Guardia di Finanza, l’unico corpo di polizia a cui è demandata la competenza in fatto di reati ed illeciti di natura economica e finanziaria.    
 “Sono fenomeni che possono apparire molto lontani dalla nostra realtà quotidiana, magari esclusivi delle grandi imprese, banche, dei capitanti d’industria, ovvero della globalizzazione del mercato. Invece –spiegano ai ragazzi il comandante Proto ed il brigadiere Nicodemo Sebaste, ci riguardano molto più da vicino di quanto non si possa immaginare”.

Torre San Gennaro, basta con i mozziconi per terra


E’ l’angolo più caratteristico di Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo. Ma anche quello più vituperato dall’insensibilità sul piano ambientale dei suoi frequentatori. Che neppure a dirlo sono soprattutto i giovanissimi, i quali non trovano di meglio che “lanciare” i mozziconi delle sigarette appena fumate, (ma anche lattine e tanto altro ancora), sulla scogliera.

Nelle sale dell'Archivio di Stato di Brindisi una mostra itinerante sulla Grande Guerra

L'affondamento della corazzata Benedetto Brin nel porto di Brindisi
  Giovedì 21 aprile, alle 11, sarà inaugurata la mostra sulla “Grande Guerra e la città di Brindisi- Fede e valore”, curata dallo Stato Maggiore dell’Esercito , Ufficio Storico, e dall’Archivio di Stato di Brindisi. La mostra, allestita nelle sale dell’Istituto nell’ambito delle manifestazioni commemorative del Centenario del Primo conflitto mondiale, sarà inaugurata dalla dr.ssa Francesca Casamassima, direttrice dell’Archivio di Stato, e dal Generale di Brigata, Mauro Prezioso, Comandante territoriale dell’Esercito in Puglia. E racconta, attraverso le immagini su pannelli didattici, i tragici avvenimenti che hanno caratterizzato la Grande Guerra.
 La mostra, partita simultaneamente da nord e da sud, raggiungerà tutte le province italiane e concluderà il suo “viaggio” a Roma nel 2018.

giovedì 14 aprile 2016

San Pietro, "finalmente potrò riabbracciare i miei bambini".

Immagine d'archivio
  “Dopo anni di buio, finalmente torno a vedere la luce”. Inizia così lo sfogo di un padre di San Pietro Vernotico, S.C., che la Giustizia aveva negli anni allontanato dai suoi figli, in quanto ritenuta persona “con capacità genitoriali compromesse”.  Giustizia che in questi giorni ha, però, annullato e ribaltato il suo giudizio, dichiarando, infine, l’uomo pienamente idoneo a svolgere il ruolo di padre. 

Torchiarolo, il dopo emergenza xylella parte da qui

I relatori al convegno
  Interessante e coinvolgente convegno sull’emergenza xylella nell’aula consiliare “Valesium” a Torchiarolo, nel corso del quale l’albero di ulivo è stato esaminato dal punto di vista ambientale e paesaggistico, prima ancora che economico. Oltre che da quello antropologico ed in riferimento alla questione legislativa.
  Per il prof. Cristos Xiloyannis dell’Università della Basilicata, il futuro nella difesa del patrimonio olivicolo pugliese è nella gestione agricola sostenibile. “Perché l’olivo- ha spiegato- non è solo fonte di produzione economica, ma soprattutto di valore ambientale”.

San Pietro, lunedì conferenza dibattito su ecomafie con il pm Milto De Nozza

Il pm Milto De Nozza
Organizzato dall’Aneb, Associazione nazionale educatori benemeriti, e patrocinato da Libera e Legambiente, si terrà lunedì 18 aprile, alle 19, nell’auditorium "Sacri Cuori” a San Pietro Vernotico, una conferenza dibattito su “ecomafie, una violenza contro l’uomo”. Relazionerà il pm presso la Procura di Brindisi Milto De Nozza.
  Gli organizzatori rivolgono l’invito a tutta la cittadinanza a “liberamente, e gratuitamente, partecipare all’incontro, nello spirito di una crescita civile. E per affermare il ruolo attivo che ogni cittadino deve sempre avere verso i problemi che compromettono la Salute, la Libertà, la Vita”.

mercoledì 13 aprile 2016

San Pietro, ancora una volta tolto il banner dei marò dalla facciata del municipio

Il Municipio di San Pietro oggi
  Hanno rifatto la facciata del municipio, ma hanno “dimenticato” di rimettere al suo posto il banner per la liberazione dei marò. A San Pietro Vernotico, uno dei primi Comuni in Italia ad essere sceso formalmente in campo a sostegno dei marò del San Marco, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, ingiustamente ostaggio dell’India, è la seconda volta, da quando è subentrata la nuova amministrazione comunale, che ciò accade.

A San Pietro l'Unione degli Studenti Brindisi per il Si al Referundum.


  L’”Unione degli Studenti Brindisi”, unitamente ad altre associazioni territoriali, ovvero “Piazza del Popolo” e l’Arci, scende in campo a San Pietro Vernotico sul tema delle trivellazioni “per manifestare la totale contrarietà alle trivellazioni nei nostri mari”. 
Per domani, giovedì 14 aprile, alle 19, l’Unione degli Studenti Brindisi ha, pertanto, promosso presso "LaFactory Arci", il circolo Arci di San Pietro Vernotico, un dibattito a più voci sull'ampia tematica delle trivellazioni. Dibattito al quale è stata invitata la cittadinanza tutta.
“Abbiamo deciso di organizzare questo incontro – recita un comunicato dei giovani studenti- per sensibilizzare la cittadinanza e per sfatare qualsiasi leggenda metropolitana sorta attorno al Referendum ed ai suoi conseguenti effetti-.

martedì 12 aprile 2016

DeGusto Salento, patner ufficiale del festival del Cinema Europeo a Lecce


Sarà il partner ufficiale della XVII edizione del festival del Cinema Europeo, in programma a Lecce dal 18 al 23 aprile. E  potrà contare sul sodalizio con l’associazione dei produttori del Negroamaro. L'associazione "DeGusto Salento",  sarà, infatti,  protagonista all'interno dell'evento leccese della promozione dei sapori e della storia vitivinicola salentina.
 “I vini delle nostre aziende associate  - spiega Ilaria Donateo, presidente di “deGusto Salento” – faranno da corollario a tutti gli appuntamenti conviviali del Festival. Il nostro staff farà conoscere agli ospiti dell’importante kermesse il Salento attrattivo, attraverso la storia del suo vitigno più importante e rappresentativo: il Negroamaro”.

Controlli della Polizia locale di Torchiarolo, dati sconcertanti.


Il targa System della Polizia Locale di Torchiarolo
Sconcertanti dati quelli rilevati questa mattina dalla Polizia locale di Torchiarolo sulla Strada Statale 613, direzione di marcia Sud. Su un totale di 719 veicoli monitorati nell’arco di un paio di ore (dalle 10 a mezzogiorno circa) ben 40 sono risultati sprovvisti di copertura assicurativa. Altri 24 marciavano, invece, con la revisione scaduta.
  I proprietari dei veicoli saranno ora a stretto giro di posta “invitati” ad esibire la documentazione necessaria. L’alternativa sarà una pesante multa. 
Nel corso dei controlli effettuati con il Targa System, un’apparecchiatura di ultima generazione, tre le prime introdotte in zona proprio dalla Polizia locale di Torchiarolo, 2 veicoli sono risultati rubati. In realtà, è stato accertato, si trattava di un ritardo nell’introduzione dei dati relativi alle 2 auto nel sistema computerizzato dei dati. 

lunedì 11 aprile 2016

Comunicato urgente dell'Osservatorio fitosanitario. "Tagliate le erbe infestanti". Giovedì a Torchiarolo convegno sull'emergenza xylella.

Prof.Cristos Xiloyannis

L’osservatorio fitosanitario della Regione Puglia ha emesso un comunicato urgente con il quale si invitano gli agricoltori delle provincie di Brindisi, Lecce e Taranto “ad effettuare tempestivamente, e comunque entro il mese di aprile, operazioni agronomiche finalizzate ad eliminare meccanicamente le erbe infestanti nelle campagne con lavorazioni superficiali del terreno, o con trinciatura delle erbe e loro interramento”.
  “E’ importante- recita il comunicato dell’Osservatorio fitosanitario- che queste lavorazioni siano effettuate anche nelle arre incolte, nelle aree a verde pubblico e lungo i bordi delle strade e dei canali”.
  “Questi interventi- si legge nel comunicato- sono fondamentali per ridurre notevolmente la popolazione della sputacchina, con conseguente minore rischio di diffusione del batterio”.

domenica 10 aprile 2016

San Pietro, altri guai finanziari. Coinvolte Cellino San Marco e Torchiarolo

Comune di San Pietro

  Ancora guai di carattere finanziario per il Comune di San Pietro Vernotico. Il problema, presumibilmente da affrontare e risolvere in sede di elaborazione dell’esercizio finanziario 2016, è stato sollevato dal consigliere comunale, ed ex sindaco, avv. Pasquale Rizzo. Ed è un problema che coinvolge anche i Comuni di Cellino San Marco e Torchiarolo, ai cui sindaci, consiglieri e strutture tecniche comunali l’avv. Rizzo ha inviato una dettagliata nota.

sabato 9 aprile 2016

San Pietro, fermiamo le trivelle. No all'indifferenza.

 

Organizzata dal Comitato cittadino “Ferma le Trivelle”, di cui fa parte Legambiente, nel pomeriggio di oggi si è svolta a San Pietro Vernotico una manifestazione pubblica per il “Si” al referendum in programma il 17 aprile prossimo. Il corteo, circa 50 persone, tra le quali una dozzina di bambini in età scolare, ha preso le mosse da piazzale Modugno ed ha manifestato lungo la centralissima via Brindisi. In piazza del Popolo gli interventi conclusivi.

venerdì 8 aprile 2016

Diffamazione nei confronti dell'ex sindaco Rizzo e del legale del Comune, Massari. Udienza aggiornata a settembre.


Il pm Nicolangelo Ghizzardi
    E’ stata aggiornata al prossimo 19 settembre l’udienza in corso presso il Tribunale di Brindisi relativa al processo per diffamazione, reato del quale rispondono davanti ai magistrati alcuni ex consiglieri comunali, (Francesco Ragusa, 40 anni, l’avv. Daniele Ancora 49) ed altri 5 imputati, Giuseppe Monteduro, 34 anni, Marco Caretto, 29, Daniele Guglielmo, 35, Andrea Gargano, 44 e Matteo Missere, 28, segretario dei giovani del Pd, tutti di San Pietro Vernotico.
   La diffamazione, secondo il pm Nicolangelo Ghizzardi, che ha chiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio per gli imputati, è stata  perpetrata in danno del capo dell’ufficio legale del Comune di San Pietro Vernotico, l’avv. Guido Massari, e dall’ex sindaco, avv. Pasquale Rizzo, attualmente consigliere comunale.

giovedì 7 aprile 2016

Quei dati radar meteo non utilizzati dalla Puglia

prof. Franco Prodi
 Quei radar del Centro nazionale della ricerche, tra i più tecnologicamente avanzati al mondo, che la Puglia ignora. Uno è stato posizionato nelle campagne di Torchiarolo, l’altro nei dintorni di Mesagne. E servono per monitorare la situazione meteorologica, ma non solo, sull’aeroporto di Brindisi. Dati previsionali acquisiti in tempo reale, che possono essere utilmente impiegati, però, anche in materia di Protezione civile ed in agricoltura, dal momento che riescono a dare informazioni con sufficiente anticipo in ordine a eventuali mutazioni climatiche rilevate ad ampio raggio.

mercoledì 6 aprile 2016

San Pietro, aula consiliare negata

Consigliera comunale chiede la disponibilità dell’aula consiliare per una manifestazione pubblica sulla sanità ed il sindaco gliela nega “all’ultimo minuto” adducendo una “giustificazione” presumibilmente infondata. E’ quanto denuncia pubblicamente Giuliana Giannone, consigliere comunale di opposizione e già assessore alle finanze del Comune di San Pietro Vernotico.

domenica 3 aprile 2016

San Pietro, revocato un finanziamento di 650mila euro. Il Comune non ha eseguito i lavori nei tempi previsti.

  L’atto dirigenziale emesso dalla Sezione della Regione Puglia che si occupa della difesa del suolo e rischio sismico porta la data di mercoledì 30 marzo. E revoca il finanziamento di 650mila euro a suo tempo concesso al Comune di San Pietro Vernotico per l’esecuzione del secondo stralcio dei lavori, complessivamente necessari a mitigare il rischio idrogeologico del canale “Infocaciucci”, nel tratto interessato dall’ampliamento del cimitero.
  “Alla data del 31 dicembre 2015, termine ultimo inderogabilmente fissato, il Comune di San Pietro Vernotico- si legge nel disposto dirigenziale regionale- per varie difficoltà incontrate in fase di esecuzione non è riuscito a realizzare l’intervento. Per cui si rende necessario procedere al disimpegno della somma di euro 650mila, già vincolata per questa opera”.
  Com’è noto il canale “Infocaciucci” attraversa l’area interessata dall’ampliamento del cimitero. Per cui mitigare il rischio idrogeologico è di fondamentale priorità.

venerdì 1 aprile 2016

Casilli, per l'emergenza xylella un piano di intervento condiviso per le buone pratiche.

Cristian Casilli
I relatori del convegno sull'emergenza xylella


 “Un piano condiviso. Che sia  recepito dai contadini e produttori, senza ulteriori conflittualità, ma che sia effettivamente a misura della olivicoltura salentina, con tutte le sue criticità socio economiche”. E’ quanto auspica  l’agronomo Cristian Casilli, consigliere regionale in forza al Movimento 5 Stelle, a proposito del nuovo Piano di intervento che la Regione Puglia si appresta ad approvare per fronteggiare l’emergenza xylella.
  “Una emergenza che non è affatto finita”, ha spiegato l’esponente politico regionale nel corso di un affollato incontro con i cittadini ed agricoltori  svoltosi nell’aula consiliare di Torchiarolo, uno dei Comuni della provincia brindisina dove il disseccamento rapido degli ulivi si è maggiormente manifestato.